Disastro Milan, un altro infortunio: si mette malissimo per Pioli

Disastro Milan, un altro infortunio: si mette malissimo per Pioli

I tifosi del Milan non sanno più a quale santo votarsi. Una situazione molto curiosa per chi ogni settimana tifa per il Diavolo. Equivoci teologici a parte la situazione infortuni a Milanello ha subito un’escalation a dir poco allarmante. Il concetto di emergenza infatti non sembra neanche più reale. I sostenitori della squadra di Pioli, tanto quanto lo stesso allenatore milanista, si sono ormai assuefatti al concetto di emergenza, intanto però la squadra sabato si gioca le residue speranze di rimanere attaccati al treno Scudetto e martedì quelle di riuscire nel miracolo qualificazione per gli ottavi di Champions League.

Nonostante la dirigenza si sia ancora una volta schierata dalla parte del mister anche in occasione dell’incredibile pareggio contro il Lecce prima della sosta, punto esclamativo di un disastroso ruolino di marcia nell’ultimo mese, la fiducia per l’allenatore campione d’Italia 2021-22 sembra essere sempre più vicina ad un ultimatum, con i social che ribollono di #Pioliout.

Il match contro la Fiorentina arriva in un momento delicatissimo, con un turno di campionato che dovrebbe poter essere favorevole ai rossoneri, visto che anche si scontrano tutte le prime sei classificate, quindi una tra Juve e Inter o entrambe potrebbero perdere punti, esattamente come Napoli e Atalanta che sono alle spalle del Milan. Pioli però si presenta al match contro i viola più rattoppato che mai. L’ultimo infortunio è sconcertante.

Lesione per Okafor, spazio a Camarda?

In questi giorni si è parlato molto delle future mosse di mercato del Milan a gennaio. La dirigenza rossonera infatti si è resa conto dell’emergenza infortuni che sta decimando tutti i reparti della rosa e vuole correre ai ripari. Dalla difesa all’attacco, dove il problema sembrava soltanto l’assenza di un valido vice-Giroud, dato il fallimento di Jovic.

Noah Okafor. Milan – TvPlay.it

Nonostante sia stato etichettato come bocciato il serbo dovrà essere per forza titolare contro la sua ex squadra, dal momento in cui Noah Okafor ha rimediato un infortunio nella terza partita disputata con la sua nazionale. Come riportato infatti da Antonio Vitiello l’attaccante svizzero ha riportato un infortunio alla coscia nel match contro la Romania. Gli esami strumentali effettuati ieri al rientro hanno evidenziato una lesione al bicipite femorale destro. Il giocatore sarà nuovamente valutato tra una settimana.

Quindi con Leao e Okafor infortunati e Giroud squalificato, è praticamente ovvio che Stefano Pioli dovrà affidarsi proprio a Jovic, che finora non ha per nulla convinto. Ad accendere le speranze, ma non senza qualche paura, dei tifosi rossoneri c’è però anche un’altra prospettiva, che avrebbe dell’incredibile. L’esordio in prima squadra del baby fenomeno Francesco Camarda, 15 anni, che era già in aria di convocazione prima dell’infortunio di Okafor. La panchina di Pioli nei piedi di un 15enne.

Gestione cookie