Costretto a scendere in campo a 58 anni: ecco cos’è successo

Ha lasciato il calcio giocato da diversi anni ma è ritornato a calpestare il manto erboso come calciatore per la sua squadra

Chi lavora nel mondo del calcio come giocatore sa che prima o poi dovrà appendere gli scarpini al chiodo. Tuttavia, qualche volta possono esserci dei clamorosi colpi di scena che possono riportarli sul manto erboso per eventi eccezionali: questo è quanto è successo a un allenatore, “costretto” a scendere in campo per la sua squadra nonostante i 58 anni.

Probabilmente quando ha detto addio al calcio giocato non si aspettava che un giorno sarebbe tornato ad indossare gli scarpini. Eppure, la vita è imprevedibile: può capitare anche l’allenatore di dover dare il suo contributo sul campo da gioco per il bene della sua squadra, ecco qual è la ragione dietro quanto accaduto a un club della Capitale.

Allenatore scende in campo per aiutare il suo club e la squadra torna alla vittoria

Un allenatore è un punto di riferimento per i propri giocatori. È chiamato infatti a dirigerli e a spronarli. Tuttavia, talvolta questo non basta ed il tecnico può essere obbligato a fare qualcosa di più. Così come l’attaccante del Milan Giroud ha vestito i panni del portiere per una gara, a causa dell’impossibilità di sostituire Maignan con un giocatore del suo stesso ruolo perché finiti i cambi a disposizione,  il mister dell’Almas Roma, squadra che milita in Prima categoria laziale, ha sostituito D’Amico con… sé stesso.

Il tecnico Mario Apuzzo ha detto addio al calcio giocato all’età di 40 anni, tuttavia, a causa di varie squalifiche e infortuni che hanno decimato la squadra costringendolo ad usufruire di un numero limitato di calciatori, alcuni costretti a giocare fuori posizione, è stato “costretto” a scendere in campo a 58 anni.

Nonostante il momento particolare, la squadra e l’allenatore si sono uniti ed hanno combattuto guadagnando la vittoria, dopo 4 sconfitte di fila, nella sfida con l’Atletico Diritti. Come riferisce Tutto calcio dilettanti, pur ricordando i risultati positivi conquistati contro squadre di alto livello nella fase iniziale e i pochi errori commessi sul campo dal suo équipe, l’allenatore ha ammesso un periodo di black out nei risultati.

Apuzzo in campo a 58 anni
Almas Roma, l’allenatore scende in campo a 58 anni (IG: ALMAS ROMA) -tvplay.it

Apuzzo confida nel riuscire a risalire in classifica grazie all’arrivo di giocatori preziosi nel corso della sessione invernale di calciomercato. La soluzione sono dunque per il tecnico innesti mirati e lo spirito di sacrificio visto nella sfida contro l’Atletico Diritti per migliorare il piazzamento della sua squadra.

Impostazioni privacy