Milan, spunta l’Arabia Saudita: incontrati nuovi investitori

Nel futuro del Milan potrebbero esserci rapporti diretti con l’Arabia Saudita: l’incontro che preannuncia l’attivo di nuovi investitori.

Il Milan sta attraversando un momento difficile sul piano sportivo, non il primo degli ultimi mesi. Come nella scorsa stagione, anche quest’anno, i rossoneri stanno andando incontro a tanti alti e bassi con risultati non sempre soddisfacenti. Al momento la società non ha preso grossi provvedimenti, confermando Pioli in panchina, ma non nasconde di cercare nuovi investitori.

Le dure dichiarazioni di Paolo Maldini non hanno fatto altro che alimentare la tensione dell’ambiente e dei tifosi, alcuni d’accordo con le sue parole in contrasto con l’attuale proprietà. D’altronde alla fine è il campo che parla e finora la squadra non ha dato le giuste garanzie in campionato e soprattutto in Europa dove è a un passo dall’eliminazione ai gironi della Champions League.

Un netto passo indietro rispetto al recente passato dove, forse anche grazie ad alcune combinazioni fortunate (che però ci vuole sempre nel calcio), sono stati raggiunti traguardi ben diversi. E’ presto per fare un bilancio definitivo perché non siamo nemmeno a metà del cammino ma le attuali premesse non sono favorevolissime.

Arabia Saudita, nel mirino il Milan? La mossa di Cardinale

Il Milan cerca risposte positive contro il Frosinone, nel match valido per la 14.a giornata di Serie A, ma nel frattempo il club è concentrato anche su altro. Non c’è soltanto il campo nei pensieri di Gerry Cardinale che sarebbe a caccia di nuovi investitori per arricchire le casse, aumentare i ricavi e fare più profitto in vista di una cessione futura.

Milan, caccia a nuovi investitori: contatto con l'Arabia Saudita
Giorgio Furlani, amministratore delegato del Milan (LaPresse) – TVPlay.it

L’indiscrezione è stata riportato da “La Repubblica” che, oltre a confermare il probabile ingresso di Ibrahimovic in veste di consulente-dirigente, ha svelato un viaggio segreto di Cardinale e l’ad Furlani. Nelle scorse settimane quest’ultimi, secondo quanto filtra da fonti del Medio Oriente, sarebbero volati in Bahrain per incontrare degli investitori dell’area araba.

Al momento non si conoscono i dettagli e l’esito dei colloqui ma già il fatto stesso è una notizia. La conseguenza più immaginabile e logica infatti è che si stia pensando a un riassetto societario a dimostrazione di come i fondi (in questo caso quello americano di RedBird) cerchino costantemente nuovi acquirenti per provare a vendere il loro “prodotto”, in questo caso il Milan il cui destino diventa sempre più incerto.

Impostazioni privacy