Valentino Rossi, addio inevitabile: la confessione spiazza i fan

Valentino Rossi ha dovuto fare i conti con un addio molto doloroso: l’ultima confessione ha lasciato senza parole i tifosi

L’approdo di Luca Marini alla Honda è senza dubbio uno dei trasferimenti che ha scatenato maggiormente nei giorni scorsi l’appassionato pubblico della MotoGP. La casa giapponese era da tempo alla ricerca di un sostituto di Marc Marquez che dopo aver scritto pagine e pagine di storia con la Honda (6 titoli Mondiali vinti in MotoGP) ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura salendo in sella alla Ducati del Team Gresini.

La scelta è quindi ricaduta sul fratellino di Valentino Rossi che raccoglie un’eredità molto pesante come quella del campionissimo spagnolo; Marini, però, sembra già determinato a sfruttare al meglio l’opportunità che gli è stata concessa. Il suo obiettivo è cercare di far dimenticare ai tifosi della HRC queste ultime stagioni, davvero avare di soddisfazioni.

Il Dottore ha ovviamente accolto con grande soddisfazione il passaggio di Marini alla Honda ma al tempo stesso deve fare i conti con una grossa perdita per il suo team VR46 Racing che dovrà fare a meno del 26enne di Urbino. Anche per Luca Marini il distacco dalla VR46 e da suo fratello non è stato affatto semplice.

Valentino Rossi, l’annuncio spiazza i tifosi: nessuno se l’aspettava

Il pilota marchigiano ha infatti deciso di staccarsi da una realtà che per lui era praticamente casa: un passo avanti che però potrebbe rivelarsi molto importante per la sua carriera. Non a caso Marini ha raccontato alla Gazzetta dello Sport come la prima persona a cui abbia telefonato dopo aver ricevuto la proposta della Honda sia stato proprio Valentino Rossi.

Luca Marini confessione spiazza i fan
Luca Marini e l’addio alla VR46: le parole del pilota – Foto ANSA (TvPlay.it)

Il Dottore, come rivelato dal pilota, era combattuto tra la grande opportunità per Marini di salire in sella alla Honda e la consapevolezza di dover fare a meno di lui per il 2024. Tuttavia alla fine Marini ha scelto di accettare la corte della Casa di Tokyo per provare  costruirsi la propria strada, senza rimanere nell’ombra di Valentino Rossi.

Lo sbarco alla Honda fa quindi parte del progetto di crescita del 26enne, che aveva sia come sogno che come obiettivo l’approdo in un team ufficiale. “Questo è un ultimo passo che ci voleva“, ha aggiunto Luca Marini alla Gazzetta, pronto a dimostrare tutto il suo valore anche lontano dal fratello. Il suo posto nel team VR46 Racing è stato preso da Fabio Di Giannantonio, che può così rimanere in sella a una Ducati dopo l’esperienza nel Team Gresini.

Impostazioni privacy