Alla Juve tre anni dopo: Donnarumma è realtà

Gigio Donnarumma potrebbe finalmente sbarcare a Torino nel 2024: tre anni fa il portierone fu a un passo dalla Juventus.

Il momento che sta vivendo Gigio Donnarumma non è certamente uno dei migliori della sua carriera. Il portierone del Paris Saint-Germain e della Nazionale italiana, dopo l’errore (ininfluente) con il Monaco, si è reso protagonista di un’altra ‘papera’ contro il Newcastle nel match di Champions League disputato al Parco dei Principi. I parigini sono riusciti a raddrizzarla all’ultimo respiro grazie al rigore messo a segno da Mbappé, ma l’errore di Donnarumma – respinta corta sulla conclusione di Almiron che ha permesso il tap in vincente di Isak – ha pesato sul risultato e ha messo a rischio la qualificazione del PSG agli ottavi di Champions.

I giornali francesi sono scatenati contro il portiere italiano e tornano a circolare le voci di una possibile partenza al termine di questa stagione. Già la scorsa estate si era vociferato di un possibile addio del numero uno di Castellammare di Stabia: il tecnico del PSG, Luis Enrique, vorrebbe un estremo difensore più bravo a giocare la palla con i piedi.

Non è un caso se proprio in questi giorni il suo nome sia stato accostato alla Juventus. Nell’estate 2021 l’ex portiere del Milan, in scadenza di contratto con i rossoneri, sembrava davvero a un passo dai bianconeri prima di optare per la destinazione parigina. Tre anni dopo, però, quel trasferimento potrebbe effettivamente concretizzarsi.

Con tre anni di ritardo: ora la Juve vuole chiudere

La Juve sta infatti ragionando sulla carta d’identità di Wojciech Szczęsny, che compirà 34 anni ad aprile: l’idea di Giuntoli è quella di puntare su un portiere che possa ripercorrere quanto fatto da Buffon, ovvero restare in bianconero per moltissimi anni. Tuttavia arrivare a Donnarumma non è affatto semplice.

Juve, Donnarumma può diventare realtà
La Juve fa un tentativo per Donnarumma: affare non semplice – Foto ANSA (TvPlay.it)

Il numero uno azzurro percepisce uno stipendio di circa 12 milioni di euro al Paris Saint-Germain tra parte fissa e variabile. Un ingaggio che in questo momento la Juve, impegnata a risanare il bilancio, non può proprio permettersi. Non bisogna dimenticare, poi, il contratto fino al 2026 di Donnarumma con i campioni di Francia: per strapparlo al PSG i bianconeri dovrebbero sborsare una cifra tra i 35 e i 40 milioni di euro. Anche il costo del cartellino sembra rappresentare un ostacolo al sogno di Giuntoli di far arrivare Donnarumma alla Continassa.

La Juve, peraltro, dovrebbe prima liberarsi di Szczesny, che ha un contratto fino al 2025 e ha più volte ribadito di trovarsi benissimo alla Juventus, tanto da pensare anche alla possibilità di chiudere la carriera in bianconero. Il percorso per arrivare a Donnarumma appare molto complicato, ma nel calciomercato mai dire mai.

Impostazioni privacy