Scamacca, tra gol e fragilità fisica: perché l’Atalanta deve preoccuparsi

Il bomber della Dea ha iniziato molto bene la sua nuova avventura ma gli infortuni non fanno stare tranquillo Gasperini: l’analisi.

Tegola pesantissima per l’Atalanta. La truppa di Gian Piero Gasperini ha infatti annunciato nella giornata di oggi l’infortunio di Gianluca Scamacca. L’attaccante non prenderà parte alla trasferta di domani sera in casa del Torino e addirittura rischia di dover restare fermo ai box per diverse settimane. I tempi di recupero non sono ancora stati rivelati ma il problema muscolare del centravanti sembra essere abbastanza serio. Sì perché gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione alla giunzione muscolo-tendinea dell’adduttore della coscia sinistra.

E’ probabile, dunque, che Scamacca possa restare fermo anche un mese, tornando a disposizione direttamente nel 2024. Uno stop di cui Gasperini avrebbe fatto volentieri a meno e che mette nuovamente in luce la fragilità fisica di un giocatore dalle indubbie potenzialità, ma che fatica a trovare quella continuità di rendimento necessaria per consolidarsi ad alti livelli. Nel delicato match di domani sera, con l’Atalanta che deve ottenere i tre punti per tornare nel pieno della corsa alle coppe europee, il titolare sarà Luis Muriel.

Scamacca, inizio di stagione tra conferme e problemi fisici

Cosa succede a Gianluca Scamacca? Il bomber dell’Atalanta, dopo un avvio di stagione decisamente promettente, rischia di fermarsi per quasi un mese a causa di una lesione muscolare. Il 24enne di Roma ha dimostrato di essere una delle conferme di questi primi mesi di campionato, capace di segnare sia in Serie A che in Europa League. Il suo score, finora, dice 6 reti segnate in 14 partite totali disputate, con anche un assist confezionato ai compagni di squadra. Numeri, come detto, senza dubbio promettenti, macchiati però da una instabilità fisica che comincia a preoccupare, e non poco, l’ambiente atalantino. Sì perché Scamacca non è assolutamente nuovo a queste situazioni che gli stanno impedendo di imporsi ai massimi livelli del calcio europeo.

Scamacca
Gianluca Scamacca in rete contro l’Inter – TvPlay.it

Basti pensare che nella scorsa annata, quando militava nel West Ham, Scamacca ha saltato circa 4 mesi di stagione a causa di una serie di problemi muscolari e al ginocchio, con tanto di operazione. Tornato in Italia con grandi responsabilità e ambizioni, il 24enne, sul campo, non ha di certo deluso le attese ma la sua fragilità fisica rischia di diventare un grosso problema in prospettiva dei prossimi anni. L’attaccante ha già dato forfait in ben 5 partite (dal 17 settembre al 4 ottobre) per un infortunio alla coscia. Ora, come già detto, è plausibile pensare che il nuovo stop lo costringa a saltare quasi un mese, tra l’altro cruciale per le aspirazioni di classifica della Dea. Insomma, tra gol e problemi fisici la stagione di Scamacca è stata finora dal sapore agrodolce, con la speranza che il nuovo anno gli possa garantire maggior stabilità e continuità.

Impostazioni privacy