BALOTELLI: “RIGORE PER IL NAPOLI E GOL DA ANNULLARE DI CALHA: ASSURDA L’ASSENZA DEL VAR. MOURINHO HA SBAGLIATO”

Mario Balotelli è intervenuto come di consueto in diretta nel programma Vox to Box in diretta su TvPlay

“CALHANOGLU TRA I PRIMI TRE DEL MONDO” –La parata di Sommer su Elmas? Da attaccante mi avrebbe dato fastidio se il portiere avesse preso un tiro del genere. Il gol di Calhanoglu è splendido, merita un bel nove. Io avrei tirato sull’altro palo rispetto a quello di Calhanoglu, ha fatto una cosa difficilissima incrociandola e tenendo il pallone rasoterra. È uno dei gol più difficili realizzati in questo campionato, ha fatto qualcosa di eccezionale. Non pensavo all’inizio che l’ex Milan diventasse csì importante e decisivo nell’Inter, sinceramente non me l’aspettavo. È uno dei top five che giocano in Europa in quel ruolo. Casemiro ad esempio non è più lui. Kimmich del Bayern è di altissimo livello, così come Gundogan“.

“IL GOL DI CALHA ERA DA ANNULLARE” – “L’episodio contestato dal Napoli? È fallo di Lautaro su Lobotka, lo abbraccia e lo tira giù. Per me è fallo, non ci sono dubbi: il gol andava annullato. Il problema è che l’arbitro non giudica falloso questo intervento. Ed è assurdo che il VAR non sia intervenuto. Dal momento che c’è la tecnologia, per sicurezza l’arbitro doveva rivedere l’azione. A noi contro il Besiktas hanno annullato un gol per un fallo molto simile. Se Lautaro non avesse cinturato Lobotka sarebbe stato tutto regolare. Un arbitro dev’essere sicuro sapendo che se non interviene in una determinata azione c’è il VAR a cui si può rivolgere. L’abbraccio rende l’azione fallosa, non c’è dubbio”.

“NETTO IL RIGORE PER IL NAPOLI” –La parata di Sommer su Kvaratskhelia è da nove. L’intervento di Acerbi su Osimhen? Se non mi danno un rigore così divento pazzo, vado fuori di testa. Il tocco è leggero ma non è sulla palla. Come si fa a dire che non è rigore? Il piede di Acerbi va sulla caviglia di Osimhen, per me è rigore netto. Non finisco questa puntata! Il tacchetto sul tallone fa male, non è un contatto leggero. Osimhen non simula niente, altro che. Se fossi stato in campo con il Napoli di fronte a questa situazione avrei visto il piede di Acerbi sulla caviglia di Osimhen. Se me l’avessero fischiato contro sarei stato sincero, rivedendo l’azione avrei ammesso che il fallo c’era”.

“THURAM FORSE PUO’ ANCORA CRESCERE” –Il gol di Barella è da dieci, fa un gol allucinante. Sul terzo gol dell’Inter anche il cross di Cuadrado è da dieci. Thuram può crescere anche di più, ha tutto per diventare uno degli attaccanti più forti sulla piazza. È completamente diverso da quello che avevo visto in Francia, è già cresciuto enormemente. L’Inter, i compagni, il tecnico e Lautaro hanno contribuito ai suoi miglioramenti”.

GLI EUROPEI? L’ITALIA È TEMUTA DA TUTTI” – “Il girone degli Europei? A chi pensa che l’Italia andrà a casa consiglio di non guardarla. L’Italia fa sempre paura a tutti, fidatevi che in Spagna e Croazia non sono contenti di affrontarci. Comunque è ancora presto per preoccuparci: il girone è di alto livello, ma possiamo farcela. Io come sto? Il ginocchio va meglio, dovrei tornare in campo entro Capodanno”.

“MOURINHO? È FATTO COSI’, MA SU BERARDI HA SBAGLIATO” –Mourinho? Ne dice tante, è simpatico e serio. È nel suo stile. Berardi è un ragazzo bravo ed educato, poi se compie una furbizia in campo non può cambiare il giudizio sulla persona. Per me Berardi è un ragazzo che rispetta le regolare. La Roma ha sbagliato a non restituire il pallone, anche se non ho visto la situazione di gioco“.

“L’EPISODIO TRA GAGLIARDINI E RABIOT?  L’HO FATTO ANCH’IO” – “Bisogna vedere cosa è successo durante la partita. Anch’io ho fatto come Gagliardini, giocavo nel Nizza e quando ho segnato ho insultato il difensore che mi marcava. Ho sbagliato, ma lui mi aveva messo nel mirino. Se qualcuno mi avesse esultato in faccia non so come avrei reagito. Il mondo social è simpatico da una parta ma fa c****e dall’altra. Odio chi mette sempre le foto della propria vita privata”.

“NON MI SPIEGO LA CRISI DI ONANA” –Come si fa a dire che Onana non è un fenomeno? È incomprensibile che stia facendo una stagione del genere. L’errore commesso in Champions contro il Galatasaray è frutto della mancanza di fiducia. Spero che si riprenda, perché mi piace davvero tanto“.

Impostazioni privacy