BIASIN: “INTER CRESCIUTA TANTO SUL PIANO MENTALE. MILAN ANCORA IN CORSA PER LO SCUDETTO”

Fabrizio Biasin, giornalista di “Libero”, è intervenuto ai microfoni di TvPlay.

“CAPISCO I TIFOSI DEL NAPOLI MA L’INTER HA GIOCATO UNA GRANDE GARA” – “Sarebbe anormale che il lunedì dopo una partita del genere non si parlasse di episodi arbitrali. Non mi piace il parallelo con l’intervento di Ranocchia su Belotti che secondo me è stato un qualcosa di clamoroso che non c’entra nulla con quanto successo ieri. Quando devo valutare una scelta arbitrale mi metto sempre nei panni del tifoso avversario: se fossi stato tifoso del Napoli sicuramente mi sarei arrabbiato, così come mi sono arrabbiato in Atalanta-Inter quando non è stato segnalato il fallo di Lookman su Dimarco. Comprendo dunque il fastidio dei supporters del Napoli. In ogni caso penso che bisognerebbe guardare le cose un po’ più alla larga e non solo da una prospettiva arbitrale. La partita di ieri dice che l’Inter, dalla mezz’ora in avanti, ha giocato una grande gara con un’intelligenza che raramente avevo visto fare finora”. 

“IL MILAN E’ IN CORSA PER LO SCUDETTO MENTRE IL NAPOLI DEVE BATTERE LA JUVE” – “Se dobbiamo ragionare sullo Scudetto è chiaro che oggi ci sia un dualismo tra Inter e Juventus ma dobbiamo ragionare che le stagioni non durano due mesi, sono lunghe, ci sono infortuni come ad esempio i nerazzurri che hanno dei problemi da risolvere in difesa. Il Milan che sta vivendo una fase bruttissima e molto difficile, ma nonostante ciò è a 6 punti dalla vetta, motivo per cui non posso non tenerlo in considerazione. Il Napoli per avere mezza speranza di rientrare nella corsa deve assolutamente vincere a Torino con la Juventus”. 

“VLAHOVIC SE VUOLE ANDARE VIA DALLA JUVE DEVE RIVEDERE IL SUO CONTRATTO” – “Fino a quando il giocatore non rivedrà il suo contratto, difficilmente ci saranno sirene di mercato, anche in presenza di un Vlahovic continuo e capace di segnare un gol a partita. L’anno prossimo guadagnerà 10 milioni di euro a stagione, quello successivo addirittura 12: sono cifre senza senso in questo momento. E’ stato bravo il suo procuratore che ha firmato questo contratto, ma chi della Juventus gliel’ha proposto ha fatto un errore assurdo”. 

“L’INTER E’ CRESCIUTA SUL PIANO MENTALE. ALLEGRI STA FACENDO UN GRANDE LAVORO” – “L’Inter secondo me ha fatto un salto di qualità mentale che ieri si è manifestato. In tutto il 2023 la squadra ha giocato un buon calcio, ma la vera crescita è stata nell’amministrazione dei 90 minuti, aspetto che fino all’anno scorso non c’era. La scelta di non giocare contro la Juventus è la dimostrazione del salto di qualità di Inzaghi che probabilmente l’anno scorso avrebbe provato a vincerla a tutti i costi e poi avrebbe perso. Invece oggi è consapevole del fatto che i campionati si giocano su 38 giornate e in alcune partite puoi anche lasciare andare qualcosina facendo poi la differenza sul lungo periodo. Per me è la squadra più forte e pronta. La Juventus l’anno scorso difendeva perché veniva messa sotto dagli avversari, mentre oggi difende molto bene come squadra e Allegri sta trasmettendo tanto ai suoi calciatori. Può non piacere il suo gioco, ma il suo lavoro sta procedendo in maniera positiva. E’ sotto l’Inter ma non così tanto. Il Milan secondo me ha bisogno di una punta a gennaio, nonostante il recente gol di Jovic non sono convinto del serbo e sostengo che Giroud non possa reggere l’attacco da solo”.

“VORREI CHE IL VAR POTESSE INTERVENIRE MOLTO DI PIU” – “Lo ‘step on foot’ è una situazione codificata dal regolamento e il Var è tenuto a richiamare l’arbitro se quest’ultimo non ha visto. Invece in quel caso l’arbitro sostiene di aver visto e dunque il Var non può intervenire. Io sono contrario a questo utilizzo del Var però è così. Secondo me sarebbe meglio se potesse intervenire molto di più”. 

 

 

Impostazioni privacy