FIORE: “NAPOLI-INTER? Il GOL DI CALHANOGLU ERA DA ANNULLARE” | VIDEO

Stefano Fiore, ex centrocampista della Lazio e della Nazionale, è intervenuto in diretta nel programma ‘Gol di Tacco’ su TvPlay

“LAZIO CONTESTATA? ERA IMPORTANTE VINCERE” –La Lazio? La situazione è paradossale, il popolo laziale non vive in maniera serena quello che sta ccadendo. L’andamento in campionato non è straordinario, ma non si può sempre vincere dominando l’avversario. Dico che il calcio è fatto di momenti, la prestazione non è stata di alto livello. In Champions è andata leggermente meglio, ma molti giocatori non si stanno esprimendo sui livelli dello scorso anno. La squadra di Sarri non esprime un grande calcio, ma l’importante era comunque vincere. È possibile che ci sia qualcosa che non va, l’intervento del presidente Lotito è legato a qualche malumore che c’è all’interno della squadra. Sarri non si è presentato in conferenza stampa? Forse ha fatto bene, a volte a caldo si può esagerare con le dichiarazioni“.

“NAPOLI-INTER? Il GOL DI CALHA DA ANNULLARE. NON È RIGORE SU OSIMHEN” –Secondo me l’arbitro non vede la cintura di Lautaro a Lobotka, ma solo l’argentino che toglie il pallone al centrocampista del Napoli. Quindi Massa segue l’azione e non si accorge dell’episodio, questo è il motivo per cui non fischia il fallo. Però il VAR in questo caso avrebbe potuto intervenire una volta che all’arbitro l’episodio era sfuggito. Per quanto riguarda l’intervento su Osimhen, il contatto c’è ma non mi sembra tale da essere punito con il calcio di rigore. Se Massa lo avesse dato sarebbe stato un rigorino. In questo caso il contatto non era così evidente. Il problema è che alcuni vengono concessi, altri no. Per questo la presenza al VAR di un ex calciatore potrebbe essere d’aiuto“.

“L’INTER HA MERITATO LA VITTORIA, NAPOLI OK NEL PRIMO TEMPO” – “Il Napoli per un’ora è stato all’altezza dell’Inter, nel primo tempo poteva anche segnare. Nel secondo tempo invece ho visto un’Inter dominante, soprattutto nell’ultima mezz’ora. Il risultato è bugiardo, anche se la vittoria della squadra di Simone Inzaghi è meritata. L’Inter fa un’ottima fase difensiva, non ha subito gol e nella ripresa ha dato una sensazione di superiorità clamorosa. È una squadra sicura di sé che sa gestire anche i momenti difficili. È stata brava la Juve a impedire ai nerazzurri di fare il proprio gioco. Thuram rispetto a Lukaku fa rendere al meglio Lautaro”. 

“IL MILAN? REAZIONE ECCESSIVA” – “Maldini? Il suo addio al Milan non è stato dei migliori: credo che lui abbia scritto pagine leggendarie della storia rossonera. Da neo dirigente ha fatto cose eccezionali, credo che vistosi messo alla porta ha avuto una reazione forse eccessiva ma giustificabile. Ibrahimovic come dirigente? Ho qualche dubbio, non accetterebbe mai un ruolo di secondo piano”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by tvplay.it (@tvplay.it)

Impostazioni privacy