Berrettini, va sempre peggio: novità importantissima poco fa

Per Matteo Berrettini le brutte notizie purtroppo non finiscono: ulteriore mazzata per il tennista romano in un 2023 da incubo

Nella Coppa Davis vinta alcuni giorni fa dall’Italia a Malaga, un successo che il tennis italiano attendeva da ben 47 anni, non è stato protagonista in campo ma ha potuto esserci solo come supporto psicologico ed emotivo ai suoi compagni di nazionale. La scena se la sono presa i vari Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Matteo Arnaldi, Lorenzo Musetti, Simone Bolelli, mentre Matteo Berrettini è rimasto a guardare, pur partecipando alla gioia di un gruppo che ha contribuito a far crescere nel corso degli anni.

Il tennista romano classe 1996 per diverse stagioni è stato il fiore all’occhiello del movimento tennistico azzurro, a lungo nella top ten mondiale e spintosi fino alla posizione numero 6 del ranking ATP poco meno di due anni fa. Ma proprio da quel picco, raggiunto dopo la semifinale degli Australian Open 2022, Berrettini si è avviato in una lunga e impronosticabile discesa, che non vede ancora la fine.

Il 2022 era stato caratterizzato da risultati altalenanti per qualche problema fisico di troppo. La speranza era che nel 2023 lui potesse ritrovare la sua continuità ad alti livelli e invece le cose, se possibile, sono andate ancora peggio. Un anno in cui il campo l’ha visto davvero poco, e quando ha giocato i risultati non sono stati conformi alle aspettative. Unico guizzo gli ottavi di finale raggiunti a Wimbledon a luglio, per il resto una lunga serie di delusioni. E una assenza dai campi che ormai dura da tre mesi, dall’infortunio alla caviglia rimediato agli Us Open.

Nel frattempo, Berrettini ha cambiato allenatore, divorziando dallo storico coach Santopadre, alla ricerca di nuovi stimoli per risalire la china. Su di lui sono piovute critiche e polemiche continue, anche relativamente alla sua vita privata, con la relazione con Melissa Satta finita sotto i riflettori. Il momento è difficile, dal punto di vista agonistico, al punto che il giocatore ha confessato di aver addirittura pensato di smettere.

Berrettini scende ancora nel ranking ATP: gli scenari

L’obiettivo è ora riprendersi il suo status di giocatore dal grande livello e dovrà farlo un passo alla volta. Ma le brutte notizie proseguono e sembrano non avere fine.

Berrettini discesa classifica ATP aggiornamento
Matteo Berrettini sempre più a fondo nella classifica mondiale (fonte: © LaPresse) – Tvplay.it

Berrettini ha perso infatti un’altra posizione nel ranking mondiale. Ora è al numero 92, un crollo verticale che pare inarrestabile. La buona notizia è che rimanendo all’interno della top 100 riuscirebbe a partecipare agli Australian Open di gennaio partendo dal tabellone principale e non dalle qualificazioni. Ma ancora non sappiamo se per quell’appuntamento ce la farà effettivamente ad essere al meglio. In ogni caso, lo attenderà, purtroppo, un tabellone in salita.

Impostazioni privacy