UFFICIALE: bufera in Formula 1, che cosa sta succedendo

La Formula 1 rischia di venire travolta da un grosso scandalo: la notizia ufficiale ha lasciato senza parole i fan.

Il Mondiale 2023 di Formula 1 si è appena chiuso con il terzo titolo iridato consecutivo di Max Verstappen e i vari team sono già totalmente concentrati sulla prossima stagione. Tuttavia, proprio in queste ore è arrivata una notizia che ha lasciato completamente senza parole tutti gli appassionati del Circus. Già nei giorni scorsi il magazine Business F1 aveva lanciato questa indiscrezione-bomba ma ora è arrivata la conferma.

La FIA ha infatti deciso di avviare un’indagine nei confronti del Team Principal della Mercedes, Toto Wolff, per potenziale conflitto d’interessi. Il magazine aveva anticipato i dettagli nella sua inchiesta, mettendo in evidenza il ruolo della moglie di Wolff, Susie Stoddart. La donna risulta infatti al vertice della F1 Academy, gestita dal F1 Group, che detiene i diritti commerciali della categoria.

Stando a quanto emerso nell’approfondimento, un responsabile di una scuderia di Formula 1 avrebbe sollecitato la Federazione a svolgere dei controlli su una corsia preferenziale di notizie riservate tra Toto Wolff e sua moglie Susie Stoddart. Per farla breve, il Team Principal della Mercedes avrebbe sfruttato il ruolo della moglie per accedere a informazioni confidenziali e ottenere quindi degli importanti benefici per il proprio team.

Ufficiale: bufera in F1, Toto Wolff rischia grosso

In uno degli ultimi incontri tra i team Wolff avrebbe dimostrato di conoscere troppi particolari su determinati argomenti: proprio questo aspetto ha messo in allarme i suoi colleghi. Secondo Business F1 già nel GP di Singapore 2022 Toto Wolff avrebbe ricevuto informazioni confidenziali sull’argomento riguardante il Budget Cap dell’anno precedente (prima ancora che venisse informata la Red Bull, ndr), svelandole subito ai media.

Toto Wolff travolto dalla bufera: cosa succede
Scandalo in F1: ora Toto Wolff rischia grosso – Foto ANSA (TvPlay.it)

Stando a quanto riportato dal magazine, il manager austriaco sarebbe riuscito a ottenerle grazie a un colloquio con Shaila-Ann Rao, che all’epoca ricopriva il ruolo di segretaria generale ad interim del motorsport FIA e in passato era stata special advisor di Mercedes.

La FIA, in un comunicato, ha annunciato di aver avviato l’indagine in merito al presunto conflitto di interessi di Toto Wolff, precisando che il Dipartimento di Conformità sta esaminando la questione. La Federazione ha pertanto deciso di dare seguito ai reclami presentati dalle scuderie rivali sul presunto trasferimento di informazioni confidenziali tra Susie Stoddart – diventata CEO della F1 Academy lo scorso 1° marzo – e suo marito Toto Wolff.

Impostazioni privacy