Juve-Conte, salta tutto: scelto il sostituto di Allegri

Il futuro della panchina bianconera resta un rebus. Nonostante i rumors il ritorno del tecnico pugliese resta piuttosto lontano.

La seconda avventura di Max Allegri sulla panchina della Juve ha portato in questi anni grosse polemiche. Soprattutto negli anni passati l’allenatore è stato criticato sia per il gioco che per i risultati e la formazione non ha mai soddisfatto a pieno i propri tifosi. Quest’anno le cose sembrano essere fortunatamente cambiate.

Juve-Conte, salta tutto
si allontana il ritorno di Conte alla Juve (Lapresse) TvPlay

Siamo solo nella prima parte della stagione, ma la Juve è in piena corsa per la vittoria del campionato. La squadra è al momento quella più vicina all’Inter di Simone Inzaghi e anche in campo lo scontro ha visto un certo equilibrio. Il gioco continua a scricchiolare, ma almeno stavolta i tifosi possono esultare per i risultati. Aiuta sicuramente il fatto di non disputare le coppe europee ma Allegri ha fatto di necessità virtù ed è riuscito a trovare la quadra nonostante grosse difficoltà e un’emergenza costante in certi reparti.

Nonostante i buoni risultati, il futuro di Allegri resta ancora un mistero. La società sembra indirizzata a portare in bianconero un tecnico dove il gioco resti prioritario ed anche Cristiano Giuntoli ha sempre dimostrato – anche in passato – di seguire molto questo trend. La Juve pensa al futuro e il prossimo anno Allegri entrerà nell’ultimo anno di contratto. Al momento il rinnovo resta lontano ed anzi non è affatto da escludere un addio anticipato, magari in accordo tra le parti. La Juve valuta i sostituti.

Juve-Conte, il ritorno appare complicato

Il giornalista Paolo Bargiggia è intervenuto ai microfoni di TvPlay ed ha fatto il punto sul futuro della panchina della Juventus. Secondo il giornalista, il ritorno di Conte alla Juve appare al momento complicato e anzi nelle idee della dirigenza bianconera sono due i nomi nel mirino. Piacciono allenatori giovani e in rampa di lancio, in pole ci sarebbe l’attuale allenatore del Bologna Thiago Motta, accostato in passato anche ad Inter e Napoli. Oltre a Motta piace anche Raffaele Palladino attualmente al Monza – tra l’altro un ex Juve – ma questi viene ritenuto meno pronto per la panchina bianconera. La Juve osserva le prestazioni di entrambi.

Motta nel mirino della Juve
la Juve pensa a Thiago Motta per il post Allegri (Lapresse) TvPlay

Sono loro due le priorità in casa Juve per la prossima stagione, ovviamente in caso di addio di Allegri. Va infatti chiarito che un eventuale scudetto del club torinese ‘potrebbe cambiare tutte le carte in tavola’. Intanto perde quota quindi il nome di Conte il cui ritorno appare sempre più difficile.

Impostazioni privacy