Rientra tutto, Sarri a Verona con Vecino: cosa è successo

Il tecnico della Lazio oltre a Zaccagni, Casale e Luis Alberto potrà ritrovare anche il centrocampista che era stato messo in castigo

Tutto è bene quel che finisce bene. Il caso è rientrato, Vecino sarà regolarmente a Verona per la gioia di Maurizio Sarri. Ha lottato e mediato, il tecnico della Lazio per riavere a disposizione il suo giocatore e alla fine ci è riuscito, con la gioia di tutti, squadra inclusa ovviamente. I compagni del giocatore uruguaiano non avevano gradito il perdurare della situazione con Vecino che continuava ad allenarsi in disparte proprio per l’insistenza da parte della società che non voleva che venisse reintegrato subito a patto che non succedevano determinate cose.

Da non dimenticare che Mathias Vecino era stato messo in disparte per motivi disciplinari subito dopo la gara col Cagliari. In quei giorni lì c’era stato un problema con il tecnico Maurizio Sarri. I due avevano discusso animatamente, fino a quando l’uruguaiano, almeno da quello che fa trapelare la società, non si era comportato in maniera consona e soprattutto educata nei confronti dell’allenatore. In quella circostanza il biancoceleste pare non avesse gradito i pochi minuti disputati col Cagliari, anche perché nella gara precedente in Champions era squalificato.

Vecino chiede scusa, accontenta Lotito e viene reintegrato in squadra

Per un paio di giorni, il giocatore della Lazio si era allenato in disparte proprio perché non gli era consentito di lavorare con il resto della squadra. Doveva essere un esempio, ma si stava trasformando in qualcosa che i compagni non capivano. Sarri l’aveva capito bene, tanto che aveva chiesto alla società di reintegrarlo dopo l’estromissione dalla sfida di coppa Italia con il Genoa, ma a Lotito e alla dirigenza non era proprio piaciute le parole del giocatore sul suo profilo Instagram ufficiale, dove aveva praticamente detto di avere la coscienza pulita e di non aver offeso nessuno. Parole che il patron laziale non ha affatto gradito, anche perché da quelle frasi sembrava che qualcuno fosse impazzito.

Vecino convocato
Il presidente della Lazio Claudio Lotito (Tvplay.it)

E così alla fine è stato, Vecino ha chiesto scusa ed è stato subito reintegrato e convocato per la sfida col Verona. Da non dimenticare che con Sarri, il giocatore si era chiarito se non subito, quasi. Era una dimostrazione da parte del club che voleva prendere Vecino come esempio. Verona è una gara importante, fondamentale per la ripresa della squadra biancoceleste che deve risalire in classifica. Per la gara in questione si rivedranno Luis Alberto, Casale e Zaccagni. Tutti e tre non stanno benissimo, ma saranno della gara.

 

Impostazioni privacy