Totti, controllo della finanza in casa: cos’è successo

L’ex capitano della Roma è stato raggiunto da un documento da parte dei militari delle Fiamme Gialle

La Guardia di Finanza da Francesco Totti. A casa dell’ex campione della Roma è arrivato un atto di verifica fiscale. Dalle prime indicazione non si tratterebbe di situazioni clamorose, ma di alcune verifiche che stanno cercando di fare da mesi i militari delle Fiamme Gialle. All’ex calciatore giallorosso è stato notificato dai militari della Guardia di finanza un accertamento sui suoi movimenti legati alle sue attività che non sono più ovviamente il calciatore professionista.

Da quello che si apprende dalla Finanza stessa, si tratta di un accertamento di ‘routine’ – così viene definito – anche perché spesso viene fatto e soprattutto disposto nei confronti di persone che sono particolarmente facoltose. Al momento, cosa da non sottovalutare, sempre secondo quanto trapela dalle Fiamme Gialle, non sarebbe stata avviata nei confronti dell’ex capitano giallorosso nessuna inchiesta penale e nessuna indagine che possa riguardare l’ex calciatore romanista. Si tratterebbe, ma si tratta sempre di situazioni da verificare, di un controllo sulle attività che sta svolgendo Francesco Totti da procuratore di calcio, almeno fino a quando l’ha svolto, su alcune sponsorizzazioni, più altre attività e lavori collegati e anche alle relative tasse pagate.

Totti sarà sentito nei prossimi giorni dalla Finanza

Secondo quanto si apprende, l’ex calciatore della Roma nei prossimi giorni sarà ascoltato dalla Guardia di finanza. Con lui, se andrà in caserma o sarà nella sua abitazione, ci saranno un avvocato fiscalista e un commercialista che serviranno a spiegare i dettagli dei pagamenti. A Totti non sono state mosse accuse. L’accertamento è definito di ‘routine‘, e su questo i legali dell’ex calciatore ribadiscono con forza, anche perché le voci sui social e sul web si stanno diffondendo in maniera diversa.

Impostazioni privacy