Esplode la bomba, Verstappen e Hamilton nello stesso team

L’annuncio può scuotere definitivamente il mondo della Formula 1. Una possibilità che riguarda il binomio Verstappen-Hamilton.

Secondo molti esperti ed appassionati di motori, l’appeal della Formula 1 negli ultimi tempi è piuttosto calato. Ed il motivo è da addurre al dominio totale della Red Bull che ha tolto mordente e competitività al Circus intero, con un risultato praticamente già scritto.

Lo ha confermato il mondiale 2023, dove Max Verstappen e la sua Red Bull sono risultati quasi imbattibili. L’olandese ha trionfato in 19 gran premi sui 22 complessivi, lasciando due volte lo scettro al compagno di scuderia Sergio Perez ed una sola volta ad un pilota fuori dal team anglo-austriaco, al ferrarista Carlos Sainz.

In molti ipotizzano che l’ingaggio da parte della Red Bull di un altro pilota al top possa rendere il tutto più intrigante ed appetibile, considerato come almeno in casa del team anglo-austriaco vi possa essere una sorta di lotta intestina.

Hamilton in Red Bull con Verstappen: ecco chi ha frenato l’operazione

Da qui le voci dei mesi scorsi che hanno visto Lewis Hamilton nell’orbita della Red Bull. Rumors di mercato che però avevano un fondo di verità, considerato come prima del rinnovo biennale dell’inglese con la Mercedes, pare che il padre Anthony abbia inviato un messaggio a Christian Horner, team principal dei bianco-rossi, chiedendogli di chiamare il pilota per convincerlo a trasferirsi.

Contatti mai approfonditi tra le parti. Ma l’idea di un binomio Hamilton-Verstappen nella scuderia regina di Formula 1 pare sia stata palesemente sconsigliata da Helmut Marko, ex pilota e consigliere rilevante di Red Bull. Interpellato da Motorsport.com, quest’ultimo ha ammesso i motivi del suo secco no.

Helmut Marko dice no a hamilton
Helmut Marko ha frenato l’ipotesi di questo binomio vincente (Ansa) – Tvplay.it

“Christian mi ha informato e mi ha mostrato il messaggio che ha ricevuto, ma io gli ho detto: ‘Hamilton e Max insieme non funziona‘. Si portano dietro troppa tensione dal mondiale 2021. E d’altra parte, non possiamo permetterci di avere i due piloti più costosi nel nostro team. Non succederà mai”.

Dunque tutto frenato alla radice, per motivi sia di competizione esagerata sia di costi. Nel frattempo sia Hamilton che il suo compagno di scuderia George Russell hanno prolungato con la Mercedes fino al 2025. Il britannico ha ammesso di non aver mai trattato personalmente con altri team, decidendo di restare in quella che per lui è una sorta di seconda famiglia.

Impostazioni privacy