Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Balotelli non gioca più, campionato sospeso: il motivo è scioccante

Mario Balotelli Champions League

Una decisione senza precedenti dopo il fattaccio di ieri: la Federcalcio sospende la Trendyol Super League e tutti i campionati turchi.

I tifosi di calcio e tutti gli appassionati di sport sono letteralmente sconvolti da quanto avvenuto durante quei momenti di follia andati in scena ieri in un match della massima serie turca, la Trendyol Super League. Le immagini di quanto successo dopo il fischio finale stanno chiaramente facendo il giro del mondo da diverse ore ormai, sollevando uno sdegno unanime.

A farne le spese però adesso sono tutti quanti, da Mario Balotelli a tutti gli altri calciatori impegnati nel campionato turco che ora dovranno rimanere fermi perché la Federazione calcistica turca ha disposto la sospensione non solo del torneo più importante, ma di tutti i campionati del paese, anche le serie minori.

Uno stop eclatante e un gesto esemplare che per una volta non dice “the show must go on” ma ripone l’importanza di un individuo al centro di tutto, nella fattispecie un arbitro. Si tratta dell’internazionale Halil Umut Meler, che dopo aver decretato la fine di Ankaragücü e Çaykur Rizespor (1:1 con gol del pareggio degli ospiti al 97′ dall’ex Hellas Verona Adolfo Gaich) è stato colpito con un pugno in pieno volto dal presidente della squadra di casa, quindi preso a calci mentre era in terra da altri componenti del club di Ankara.

Il comunicato ufficiale della Lega Calcio turca

Non si è fatta attendere la presa di posizione ufficiale della Federcalcio turca, che ha deciso di sospendere il campionato a tempo indeterminato. Il comunicato diramato parla chiaro:

Condanniamo fermamente l’attacco disumano e spregevole contro Halil Umut Meler, arbitro della partita con licenza FIFA, da parte di criminali consapevoli dopo la partita della Trendyol Super League giocata tra Ankaragücü e Çaykur Rizespor.

Seguiamo da vicino le condizioni di salute di Halil Umut Meler e auguriamo una pronta guarigione al nostro prezioso arbitro.

Halil Umut Meler, arbitro turco. (ansa-tvplay)
Halil Umut Meler, arbitro turco. (ansa-tvplay)

Oggi questo vile attacco non è stato rivolto solo contro Halil Umut Meler. Oggi questo attacco disumano e spregevole è stato compiuto contro tutte le parti interessate del calcio turco. Tutti coloro che hanno preso di mira gli arbitri e incoraggiato i crimini contro gli arbitri sono complici di questo spregevole crimine. Le dichiarazioni irresponsabili di presidenti di club, dirigenti, allenatori e commentatori televisivi nei confronti degli arbitri hanno aperto la strada a questo vile attacco di oggi. Chiunque porti costantemente alla luce alcuni eventi accaduti anni fa come se fossero accaduti oggi è responsabile di questa bruttezza.

In coordinamento con il nostro Stato, sono stati avviati tutti i procedimenti penali che meritano contro i responsabili e mandanti di questo attacco disumano. Il club responsabile, il presidente del club, i suoi dirigenti e tutti i criminali che hanno attaccato Halil Umut Meler saranno puniti nella maniera più severa.

Con decisione del consiglio di amministrazione della Federcalcio turca, le partite di tutti i campionati sono state rinviate a tempo indeterminato”.

Gestione cookie