Roma, tegola Dybala: ecco l’esito degli esami strumentali

Il giocatore argentino si dovrà fermare di nuovo, una vera disdetta per l’attaccante giallorosso e per la squadra

Dybala crack, una tegola per la Roma. L’infortunio capitato al giocatore argentino contro la Fiorentina nella gara di campionato, è serio e non promette bene. Nell’ultima partita, i giallorossi erano partiti bene, andando in vantaggio grazie a una rete di Lukaku praticamente all’inizio della gara, ma il tempo di giocare la partita, di avere occasioni e dopo nemmeno mezz’ora Paulo Dybala ha fatto un movimento strano con la gamba e si è fatto di nuovo male.

Il giocatore, lì per lì, ha tentato di vedere se era qualcosa che si poteva superare, ma dopo qualche piccolo esercizio, ha visto che non ce la poteva fare e si è messo quasi a piangere perché aveva capito che si trovava davanti l’ennesimo infortunio muscolare. Una piaga per questo ragazzo che non riesce a fare tante partite consecutive. Troppo leggero, troppo fragile e, forse, è stato proprio questo uno dei motivi principali che alla fine hanno indotto l’Inter, che con lui aveva un pre-accordo, a lasciarlo cadere e fare in modo che andasse da altre parti. E la Roma, sotto sotto, sapeva bene il rischio a cui andava incontro.

La Joya ha una lesione di secondo grado e tornerà nel 2024

Il campione del mondo argentino, a quel punto, ha lasciato il terreno di gioco in lacrime, scortato da Mourinho che gli chiedeva come si sentiva e come stava. L’esito degli esami è stato sconfortante come una lesione di secondo grado al flessore della coscia sinistra per il povero Paulo Dybala che a questo punto rientrerà tra tre o quattro settimane, quindi il giocatore tornerà a disposizione della squadra e di José Mourinho nel 2024. Una tegola che non ci voleva soprattutto in questo momento.

IN AGGIORNAMENTO

Impostazioni privacy