Michael Schumacher, commovente rivelazione: la notizia è appena arrivata

Michael Schumacher resta un idolo per moltissimi fan della Ferrari e per tutti gli appassionati. È arrivata una commovente rivelazione sull’ex pilota tedesco

Per decenni la Formula 1 e la Ferrari sono stati associati in maniera indelebile a Michael Schumacher. L’ex pilota classe 1969 è considerato uno dei migliori di sempre e basta il suo palmares a dimostrarlo: ha vinto sette titoli mondiali, di cui i primi due con la Benetton e addirittura cinque consecutivi con la Rossa, dal 2000 al 2004.

I suoi record, lo stile di guida e anche il suo immancabile sorriso l’hanno reso quasi proverbiale come simbolo di velocità e vittoria. Ormai è passato quasi un decennio dal drammatico incidente che gli ha cambiato la vita, eppure quello che ha fatto in pista non sarà mai dimenticato. Le notizie sulle sue condizioni attuali sono ben poche, soprattutto per lo scudo innalzato dalla famiglia, che tiene molto alla privacy sul suo stato di salute e sul suo recupero.

Il senso di vuoto, però, resta e la sua assenza difficilmente potrà essere colmata da qualcun altro, neanche da quel Lewis Hamilton che di vittorie ne ha conseguite tante, tantissime ma nell’immaginario collettivo non potrà mai essere come lui.

Alonso ha parlato di Schumacher: la commovente rivelazione

Da un campione all’altro, Fernando Alonso non si è tirato indietro e ha parlato di Schumacher in occasione di una docu-serie di cinque puntate dal nome ‘Being Michael Schumacher’. Fu proprio lo spagnolo a interrompere la straordinaria scia di vittorie del Kaiser nel 2005, prima di conquistare anche il titolo iridato.

Michael Schumacher rivelazione
Fernando Alonso ha riservato parole molto belle nei confronti di Schumacher (LaPresse) – tvplay.it

Non sono mancate le parole al miele, e neppure i ricordi: “Era un pilota incredibile, ed è stato fonte d’ispirazione per tutti i piloti della mia generazione”. Ha anche ammesso di aver più perso che vinto contro di lui, e per uno come Alonso non è affatto banale. L’attuale pilota dell’Aston Martin è convinto che Schumacher abbia rappresentato una nuova era per l’automobilismo, con un passaggio di consegne molto particolare e toccante: Ha vinto il giorno in cui Ayrton Senna ha perso la vita, che in quel momento stava vincendo tutto”.

Ora, senza di lui, manca un riferimento molto forte per tutto il movimento. Alonso, infatti, è giunto a una conclusione che è un po’ quella di tutti: “Molte cose in Formula 1 sono cambiate in meglio grazie a Michael”. E non si può far altro, se non ringraziarlo.

Impostazioni privacy