Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SPINOSI: “ROMA SENZA IDENTITA’, MOURINHO NON AFFRONTA LE DIFFICOLTA’. BARCELLONA ABBORDABILE PER IL NAPOLI”

Mourinho

Lodovico Spinosi, agente e intermediario, è intervenuto in diretta ai microfoni di “gol di tacco” in onda su TvPlay

“SORTEGGI DI CHAMPIONS POTEVANO ANDARE MEGLIO” – “L’Inter sembra che possa prendere il largo. Le romane sono in crisi. Sui sorteggi europei poteva andare meglio specialmente in Champions League, mentre in EL sono stati più accessibili”.

“IL BOLOGNA IERI SERA SEMBRAVA UNA SQUADRA DI PREMIER”“Ieri sera al Dall’Ara non c’è mai stata partita. Da un punto di vista fisico, ma soprattutto tattico: la Roma ha sofferto il gioco di Thiago Motta non trovando mai alternative. Mi ha proprio stupito la differenza fisica di preparazione. I rossoblu andavano il doppio e a un altro ritmo. Sembrava di vedere una squadra di Premier League contro una formazione normale”. 

“LA JUVE NON GIOCA BENE MA RISPETTO ALLA ROMA HA UN’IDENTITA'” – “Milan e Juventus hanno le stesse assenze della Roma, ma almeno hanno un’idea di calcio. Allegri per quanto non faccia giocare in maniera spettacolare però i bianconeri ti danno l’impressione di essere sempre più in partita dei giallorossi. La cosa che mi infastidisce è che si dia sempre la colpa ai giocatori. Quindi se la Roma gioca male è per colpa dei calciatori, ma non ha una rosa scarsa”. 

“TROPPI INFORTUNI DETTATI DAL FATTO CHE SI GIOCA TROPPO” – “Tutti ormai fanno lo stesso tipo di preparazione. Anche il Real Madrid ha avuto il terzo crociato e tanti altri infortuni. Il fatto che si giochi troppo può iniziare ad essere vero, ma se si vuole continuare ad avere numeri così alti da un punto di vista economico la strada è questa”. 

“L’INTER HA PRESO LA SQUADRA PIU’ ABBORDABILE TRA LE BIG” – “La Lazio di quest’anno non è quella che abbiamo visto nella passata stagione dove sarebbe partita sfavorita ma più competitiva. L’Inter ce la può fare, ma l’Atletico resta un osso duro da affrontare, ma tra le top è la più abbordabile. Il Napoli ha preso il Barcellona più accessibile degli ultimi anni, seppur il blasone europeo può sempre giocare a favore dei catalani. Serviranno delle prestazioni top della squadra di Mazzarri”. 

“BARCELLONA DEBOLE IN DIFESA, LA FAVORITA RESTA IL REAL” – “Il Barcellona in difesa può tremare ed essere abbordabile per il Napoli. Ho visto la partita col Girona dove hanno preso quattro gol e concesso tanto. Penso che sia uno di quegli anni in cui si può provare l’impresa, poi bisognerà valutare anche come torneranno dalla Coppa d’Africa gli africani. Secondo me comunque l’ideale era evitare, per le italiane, Manchester City, Real e Bayern Monaco. La favorita? Io dico il Real perché riescono sempre ad arrivare in fondo. La nostra speranza è che l’Inter possa continuare nel percorso che ha iniziato nella passata stagione”. 

“I GIOCATORI DI QUALITA’ DELLA LAZIO SONO IN DIFFICOLTA’ – “La differenza la fanno sempre i giocatori e per sfortuna della Lazio gli esterni offensivi non hanno la condizione atletica dell’anno scorso. Ogni settimana arrivano sempre bene sulla trequarti, ma manca la giocata decisiva. Zaccagni e Felipe Anderson non hanno la freschezza dell’anno scorso”. 

“I GIOCATORI DELLA ROMA NON SONO SCARSI” – “Secondo me i giocatori della Roma non sono scarsi. Messi in un contesto diverso sono comunque buoni. Tutti credo che possano rendere di più. Poi non so se la colpa è solo di Mourinho, ma si è generata una situazione a Roma che se si vince è merito di Mourinho e se si perde è direttamente colpa dei calciatori. C’è anche da dire che bisogna anche valutare il budget che la società aveva a disposizione durante il mercato estivo”.

“LAUTARO MARTINEZ AL LIVELLO DEI TOP EUROPEI” “Lautaro in questo momento è al livello dei vari Haaland, Lewandowski e Mbappé. Poi voglio citare Boniface anche se non è ancora a quel livello”.

“PER LA JUVENTUS CI STA UNA PARTITA SOTTOTONO” “La Juventus non ha fatto una partita di livello però ci può stare perché sta facendo un campionato probabilmente migliore di quello che ci si aspettava a inizio stagione. E’ normale che ci sia una partita che le cose non vadano come Allegri vuole”.

“DISPIACE VEDERE MOURINHO NON AFFRONTARE LE DIFFICOLTA'” – “Mourinho? Stiamo parlando di un allenatore immenso che rimarrà nella storia del calcio, ma quando vedo la sua squadra giocare così e vedere lui che da fuori non analizza queste difficoltà un po’ mi dispiace. Poi io mi immagino che abbia una faccia per noi e un’altra con cui si rapporta con i calciatori”.

“FERGUSON TRA I PIU’ PRONTI NEL BOLOGNA” – “Un giocatore pronto è Ferguson. Anche Calafiori sta facendo molto bene e resta un rimpianto per la Roma. Ndoye se iniziasse a fare gol sarebbe perfetto, ma sarà un grandissimo quinto in una big”. 

 

Gestione cookie