Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Walter Sabatini torna a Salerno, ecco i 5 colpi top del dirigente umbro

Walter Sabatini

Walter Sabatini torna a Salerno, ecco i 5 colpi top del dirigente umbro. Il presidente granata Iervolino ha richiamato l’ex ds di Palermo, Lazio e Roma

Un ritorno clamoroso che riporta in Serie A uno dei dirigenti più brillanti e capaci dell’intero calcio italiano. Walter Sabatini riparte da Salerno, dall’ultimo club della sua straordinaria carriera. Due anni fa era riuscito nell’impresa, grazie a un mercato di gennaio decisamente azzeccato, di condurre i granata a una salvezza quasi miracolosa. E ora che la squadra allenata da Pippo Inzaghi naviga nuovamente in pessime acque, il presidente della Salernitana Iervolino ha richiamato in fretta e furia il dirigente umbro assegnandogli la qualifica di direttore generale. Sabatini ha accettato subito, convinto di poter contribuire a risollevare le sorti del club campano.

Alla finestra invernale di gennaio mancano appena due settimane, il tempo necessario a Sabatini per individuare gli innesti giusti con cui rinforzare la rosa a disposizione di Super Pippo e tentare un’altra grande impresa. L’ex direttore sportivo di Palermo, Lazio, Roma e Inter si rimette ancora una volta in gioco a quasi settant’anni ma con l’entusiasmo di un giovane dirigente alle prime armi. Walter Sabatini, un passato da attaccante tutto estro e sregolatezza, può essere considerato uno dei più importanti talent scout degli ultimi trent’anni.

Walter Sabatini, quanti campioni scoperti e valorizzati: ecco i suoi acquisti top

La Salernitana ha dunque deciso di affidarsi alle capacità indiscusse di Sabatini di scovare talenti in giro per il mondo: da dirigente di Lazio, Palermo e Roma ha messo a segno acquisti entrati nella storia dei suddetti club. Da direttore sportivo dei biancocelesti acquistò, spendendo una cifra nel complesso inferiore ai 2 milioni di euro, due terzini come Stephan Lichtsteiner e Alexsandar Kolarov, ceduti poi rispettivamente a Juventus e Manchester City per quasi 30 milioni complessivi. A Palermo basta ricordare due super colpi come Josip Ilicic e Javier Pastore, che hanno in seguito fatto la fortuna di Atalanta e Paris Saint Germain.

Marquinhos colpo di Sabatini
Marquinhos fu scoperto da Sabatini nel 2012 – TvPlay.it

La Roma infine, dove è rimasto dal 2011 al 2017 e che ha dotato nel corso degli anni di un numero significativo di giocatori di spessore. Se ne possono citare tre: Marquinhos, Alisson e Pjanic, acquistati tutti a cifre più che abbordabili e rivenduti per svariati milioni a tre top club come Paris Saint Germain, Liverpool e Juventus. Sabatini ha sempre fatto le fortune delle società nelle quali ha lavorato, ora è chiamato forse a compiere l’impresa più difficile di tutta la sua carriera.

 TVPLAY SBARCA SU SAMSUNG TV PLUS:
Non perderti nemmeno un minuto! Scarica l’app Samsung Tv e cerca il canale 4526: CLICCA QUI

Gestione cookie