Sinner smontato: da Berrettini all’attacco a Jannik

Il tennis italiano vivrà un 2024 di grandi emozioni con Sinner e Berrettini tra i protagonisti più attesi e anche discussi.

La rinascita del tennis italiano passa da Sinner e da Berrettini, con il tennista romano che dovrà ritrovare la sua forma al massimo. C’è chi però ha mosso osservazioni importanti proprio sui tennisti che vestono la maglia azzurra.

I tifosi sono già in attesa perché la stagione 2024 del tennis sarà vibrante. Jannik Sinner è carico, la sua preparazione procede per il meglio ed anche in maniera top secret come nel caso dell’allenamento a porte chiuse effettuato con Carlos Alcaraz ad Alicante, in Spagna.

Sinner sarà in campo agli Open di Australia, Berrettini dovrà rimandare il suo ritorno. Il tennista fiorentino ha un problema al piede, la sua preparazione è stata così interrotta e per rivederlo in campi ci vorrà ancora del tempo. I due sportivi italiani sono comunque tra i personaggi più attesi, chi li conosce molto bene ha fatto il punto della situazione con qualche sorpresa per gli appassionati.

Sinner e Berrettini, ecco il giudizio del tecnico

Un allenatore sempre molto discusso in campo tennistico è Vincenzo Santopadre. Dopo tredici anni si è interrotto il rapporto con Matteo Berrettini e, ai microfoni del Corriere dello Sport, ha confermato come stia valutando nuove proposte per il futuro e che deciderà a breve su quale campione puntare per il 2024.

Frecciate a Sinner e Berrettini
Mario Draghi accolse Berrettini e Santopadre dopo la vittoria a Wimbledon nel 2021 (ansa foto) – tvplay.it

Gli anni vissuti con Berrettini sono stati importanti, le strade si sono separate e potrebbero trovarsi ora in campo da avversari. Sinner ha uno staff invece consolidato, ma Santopadre ha precisato come dovrà ancora lottare tanto per arrivare al livello dei veri campioni.

Il paragone fatto giorni fa dai media su un eventuale confronto con idoli come Alberto Tomba e Valentino Rossi al momento è da rimandare. Il tecnico Santopadre ha specificato come Sinner dovrà restare sempre a un livello altissimo.

Io mi permetto di dire che per raggiungere quei mostri sacri negli altri sport dovrà giocare sempre al livello mostrato recentemente, ma per tanti anni di fila”. Una considerazione per Santopadre che spingerà Sinner a migliorarsi; l’allenatore ha comunque avuto parole d’elogio per il tennista italiano e per il suo staff.

I progressi dell’altoatesino sono innegabili: “Sinner e il suo staff interpretano lo sport in maniera giusta, mi auguro quindi che possa ripercorrere le orme dei più grandi atleti italiani”. Il 2024 sarà l’anno delle grandi aspettative, Sinner e Berrettini vorranno entusiasmare i tanti tifosi e rendere orgoglioso anche Santopadre.

Impostazioni privacy