FREY: “DE LAURENTIIS HA FATTO UNA FIGURACCIA. JUVE MEGLIO DELLA ROMA. BONUCCI? NON E’ PIU’ DA TOP CLUB”

L’ex portiere di Inter e Fiorentina Sebastien Frey è intervenuto in diretta su TvPlay.

“DE LAURENTIIS NON HA FATTO UNA BELLA FIGURA COI TIFOSI DEL NAPOLI” – “Vista la gestione del post scudetto del Napoli è evidente che le scelte sono state sbagliate. Hai preso un allenatore che non volevi e appena lo presenti già lo volevi mandare via. Già da lì si era capito che non era scattata la scintilla, anzi, al primo errore è stato messo in discussione creando un’atmosfera che ha messo in dubbio tutto il lavoro fatto finora. Il Napoli l’anno scorso ha vissuto una stagione storica e per qualsiasi allenatore sarebbe stato difficile arrivare dopo Spalletti. La scelta di Garcia è stata sorprendente per tutti, ma il feeling con De Laurentiis non è mai scattato e secondo me non ha fatto una bella figura né il bene del Napoli”. 

“L’ADDIO DI TONALI GRAN DISPIACERE, IN LUI AVREI RIVISTO UNA FUTURA BANDIERA ROSSONERA” “Tonali è stata una cessione molto triste per il calcio italiano. Io sono stato tra quelli più dispiaciuti perché in lui si poteva sperare di rivedere una bandiera in un club importante come il Milan, poi è successo quello che è successo. Mi dispiace molto per questi ragazzi che hanno sbagliato e vanno aiutati. La situazione di Tonali è peggiore di quella di Fagioli perché verrà etichettato per colui che è stato squalificato per scommesse, ma mi auguro che possa avere la forza e la capacità di ripartire e ritornare ai suoi livelli”.

“LA SCORSA STAGIONE NON E’ STATA GIUSTA PER LA JUVENTUS” – “La vicenda che ha vissuto la Juventus nella passata stagione, con le sentenze e la lunghezza del processo, non l’ho trovata giusta e corretta. La domanda che mi pongo è se altre squadre avrebbero avuto lo stesso trattamento!?”

“L’INTER DEVE SISTEMARE DUE QUESTIONI PER ESSERE COMPETITIVA” – “L’Inter ha una rosa già molto completa e con una panchina di qualità. Per me ci sono due situazioni da risolvere per essere veramente competitivi su tutti i fronti: Cuadrado che si opera e Sanchez che sta facendo fatica. Buchanan lo conosco poco, pensavo fosse più giovane ma è comunque un giocatore promettente”. 

“JUVE MESSA MEGLIO DELLA ROMA, MA MOURINHO E’ IL TOP A PREPARARE QUESTE PARTITE” – “La Juventus anche se non gioca bene è sempre solida e anche con la Roma giocherà la solita partita. Vedo una Roma in una situazione senza dubbio più preoccupante: Spinazzola è sul mercato, Mancini con la pubalgia e Dybala che non è al 100%. Quando l’argentino gioca la formazione giallorossa cambia pelle, però a livello psicologico non sarà sereno visto che rientra dall’infortunio. Io vedo la Juventus messa meglio in questo momento. Sarà comunque una partita di alto livello agonistico con la Roma che cercherà di aggredire gli avversari. E’ difficile entrare nella testa di Mourinho, ma è lui è sempre molto bravo a preparare queste partite quindi i suoi ragazzi entreranno in campo con agonismo e cattiveria”. 

“BONUCCI NON E’ PIU’ UN GIOCATORE DA SQUADRA IMPORTANTE”“Alla Roma serve un difensore, ma sono scettico sul fatto che possa essere Bonucci il profilo ideale. Ha fatto la storia della Juventus, ma ora non è più un giocatore da squadra importante. Lo prenderei al massimo fino a giugno ma senza andare oltre. Si è lasciato male coi bianconeri e anche in Germania non ha fatto bene”. 

“IN ITALIA C’E’ UN GRANDE PATRIMONIO CHE E’ DONNARUMMA” “Io sono sempre per parlare bene e difendere i portieri. Maignan ha raggiunto un livello molto importante, ma in Italia c’è un grande patrimonio che è Donnarumma. Perché c’è questo accanimento nei suoi confronti!? Gli errori fanno parte del percorso di ogni portiere”. 

 

Impostazioni privacy