Che batosta: va a curarsi all’estero e starà fuori 4 mesi

Ancora una grave infortunio per il club italiano che dovrà fare a meno di uno dei suoi migliori elementi per molti mesi.

Questo 2023 ormai giunto agli sgoccioli è stato un anno nefasto per quanto riguarda gli infortuni dei calciatori. Tra partite di campionato e coppe da giocare ogni tre giorni più gli impegni delle nazionali, chi ha fatto il pieno sono state le varie infermerie a disposizione di tutti i club, italiani e non solo.

Di questo passo rischia di essere una vera e propria morìa fino a fine stagione. Senza dimenticare che in estate ci sarà l’Europeo in Germania e questo significa che molti dei protagonisti dovranno faticare anche ben oltre il finale dei campionati, considerato come il torneo continentale durerà fino ad inizio luglio.

Intanto gli infortuni sono ormai all’ordine del giorno. Ennesima tegola per il club italiano con grandi ambizioni che ha vissuto un avvio di stagione da incubo e che ora sarà chiamato a dover salutare il proprio gioiellino: le recenti previsioni parlano di almeno 4 mesi di stop. Rientro praticamente a stagione finita per lui.

Problemi in infermeria: stop di 4 mesi e stagione compromessa

Davvero una mazzata per la storica società che sperava di far partire la risalita, durante la seconda parte di stagione, anche attraverso il proprio talento. Invece il club sarà ora chiamato a fare altre scelte, piove dunque sul bagnato per la Sampdoria di Andrea Pirlo che da settimane è costretta a fare a meno del talento scuola Barcellona.

Infortunio grave fuori 4 mesi
Estanis Pedrola infortunato, le condizione del calciatore (LaPresse) – Tvplay.it

Il suo nome è Estanis Pedrola ed in estate è arrivato in prestito dal club catalano con tanto di clausola rescissoria obbligatoria da parte dei blucerchiati: il prezzo è di 3 milioni di euro. Pirlo, che di qualità se ne intende, scelse di affidarsi a lui sin dalle prime giornate. L’impatto fu molto buono visto che ci mise solo tre incontri per trovare il suo primo goal italiano.

L’essersi sbloccato ha dato fiducia a Pedrola che ha realizzato i suoi primi e fin qui unici tre goal in Serie B tutti nell’arco di un mese. Poi, però, è arrivato il problema al bicipite femorale che lo ha costretto al ritorno in patria. Il prodotto del settore giovanile blaugrana è in Spagna dallo scorso ottobre dove continua a curarsi con la speranza di tornare presto ad aiutare la Samp verso la risalita. Una speranza propria anche del club blucerchiato che ha bisogno del suo talento.

Impostazioni privacy