Lazio, da Isaksen a Castellanos: come i nuovi acquisti hanno rivoluzionato la squadra

La truppa biancoceleste ha messo a segno la seconda vittoria di fila grazie al fondamentale apporto dei nuovi innesti: l’analisi.

Finalmente i nuovi acquisti”. Potrebbe titolarsi così il presente della Lazio di Maurizio Sarri, reduce da due vittorie consecutive veramente molto importanti per la classifica. Sì perché dopo un inizio un po’ a singhiozzo, la truppa biancoceleste ha nuovamente avvicinato le posizioni valide per una qualificazione all’Europa. La Champions dista 6 lunghezze, mentre Europa e Conference League sono lontane rispettivamente due punti e un punto. Il calendario, inoltre, gioca a favore di Zaccagni e compagni anche in vista delle prossime settimane.

Udinese, Lecce e Torino sono senza dubbio impegni accessibili nella quale la Lazio dovrà provare a uscire con il massimo dei punti per dare un segnale significativo alle dirette concorrenti. Ma non solo. Maurizio Sarri può finalmente guardare al futuro con un pizzico di serenità in più. Sì perché dopo diversi mesi è ormai evidente come i nuovi acquisti comincino a lasciare il segno. Dimostrazione di un ambientamento che sta procedendo nel migliore dei modi, nonostante le richieste tattiche di un allenatore da sempre meticoloso nello studio dei dettagli.

Lazio, i nuovi acquisti trascinano i compagni

Dopo tante critiche la Lazio si sta lentamente prendendo la sua rivincita. La pesante cessione di Milinkovic-Savic in estate aveva lasciato una voragine in mezzo al campo che gradualmente Guendouzi sta cercando di colmare. Ma anche la vecchia guardia rappresentata da Immobile e Felipe Anderson sembra cominciare a non garantire più quel peso specifico di una volta. Non è affatto un caso, quindi, che i recenti due successi dei biancocelesti siano arrivati proprio grazie a tre nuovi acquisti arrivati nell’ultimo calciomercato estivo. Dimostrazione del fatto che ci è voluto soltanto del tempo per amalgamarsi alle richieste di Sarri.

Isaksen
Gustav Isaksen, autore del suo primo gol in Italia – TvPlay.it

Guendouzi a Empoli, autore del gol che ha sbloccato la partita al nono minuto, Castellanos e Isaksen ieri sera nel complicato match col Frosinone rappresentano la nuova linfa biancoceleste. Presi di mira nei loro primi mesi in Italia, ora lo scenario pare drasticamente cambiato. Il futuro è assolutamente dalla loro parte e le gerarchie tattiche potrebbero subire clamorosi ribaltoni. Maurizio Sarri, infatti, è pronto ad affidarsi alla gioventù e alla freschezza di questi tre calciatori che, di settimana in settimana, si stanno confermando in costante crescita. Saranno dunque loro ad impegnarsi in prima linea nell’arduo compito di trascinare la truppa capitolina all’inseguimento dell’Europa che conta.

 

Impostazioni privacy