Napoli, Theate il nuovo obiettivo: sfida a due con un protagonista della Serie A

Napoli, il nuovo obiettivo per la difesa è l’ex Bologna Theate: offerta al Rennes, ma gli azzurri hanno anche un piano B

La vittoria contro la Salernitana arrivata in extremis può aver regalato la svolta ad una stagione in casa Napoli che più deludente non si può. Di certo ha regalato tre punti fondamentali, pesantissimi  soprattutto in chiave Champions League. Al Maradona, però, la squadra è apparsa ancora in difficoltà e soprattutto con gli uomini contati.

Scelte quasi obbligate in campo per Mazzarri, costretto pooi a far entrare Demme in campo dopo l’infortunio occorso a Cajuste. L’italo-tedesco ha disputato una buona gara, ha servito l’assist per la rete decisiva di Rrahmani ma di fatto è fuori dal progetto azzurro, in scadenza di contratto nel prossimo giugno.

Ecco perché è necessario intervenire sul mercato, rinforzando una rosa che tra infortuni, Coppa d’Africa e cessioni è quasi ridotta all’osso. E così dopo l’arrivo di Mazzocchi è pressocché certo anche quello di Traoré; il sostituto di Elmas ceduto al Lipsia, un calciatore duttile in grado di ricoprire più ruoli in campo. Le visite mediche prima di ufficializzare il secondo colpo che il Napoli avrà a disposizione già da dopo la Supercoppa (difficile ipotizzare che possa aggregarsi al gruppo).

Napoli, non solo Theate: resta viva l’ipotesi Perez

Sistemato o, quantomeno, puntellato il centrocampo con Traoré, il Napoli dovrà poi completare la squadra. Per rinforzare la batteria degli esterni – Zerbin è in uscita – si pensa sempre a Ngonge, 23enne esterno del Verona ieri in rete con gli scaligeri. Il club veneto chiede almeno 12-15 milioni di euro per il suo cartellino ed in casa partenopea sono già partite le riflessioni per un colpo che può essere sia per l’immediato ma anche rinviato a giugno prossimo.

Napoli mercato difensori
Nehuen Perez seguito dal Napoli: è l’alternativa a Theate (LaPresse) – Tvplay

In difesa, invece, sfumato Dragusin passato al Tottenham, l’obiettivo numero uno è ora il belga Theate; attualmente al Rennes, conosce la Serie A per averla giocata con la maglia del Bologna. Una prima offerta ufficiale è stata spedita al club francese ma nel mirino c’è anche Nehuen Perez dell’Udinese, 23 anni come Theate. Le alternative, invece, conducono a Trevoh Chalobah, attualmente al Chelsea e fratello di Nathaniel, ex Napoli, ed il 24enne Lilian Brassier, nel mirino del Milan. 

Non solo Traoré, però, per il centrocampo. E così, dopo un sondaggio – solo quello, visti i costi quasi proibitivi – per il 22enne Kouadio Koné, si lavora su Barak della Fiorentina anche se i viola non hanno intenzione di accettare un’offerta di prestito con diritto di riscatto avanzata dagli azzurri. Il rilancio può esserci sulla base del prestito con obbligo di riscatto condizionato alla qualificazione alla prossima Champions. Nel frattempo non sono spariti dai radar Lukic e Mangala, sul quale c’è anche la Juve. 

Impostazioni privacy