Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Supercoppa Italiana, l’Inter batte il Napoli in extremis: decide Lautaro

Lautaro risolve la Supercoppa

Supercoppa Italiana, l’Inter batte il Napoli in extremis: decide Lautaro. I nerazzurri si aggiudicano il trofeo per l’ottava volta nella loro storia

Sul filo di lana l’Inter supera il Napoli nella finale di Riad e si aggiudica per l’ottava volta nella sua storia la Supercoppa italiana. Al termine di una gara molto combattuta sul piano agonistico e nel complesso equilibrata la squadra di Simone Inzaghi fa suo il trofeo superando per 1-0 gli azzurri di Walter Mazzarri. A decidere il match un gol da bomber di razza del solito Lautaro Martinez che al 91′ raccogliendo un cross dalla fascia destra ha infilato alle spalle di Gollini con una conclusione rasoterra. I nerazzurri hanno approfittato senza dubbio della superiorità numerica verificatasi al 60‘, quando Giovanni Simeone è stato espulso per doppia ammonizione. Il successo dei vice campioni d’Europa però è ampiamente meritato.

Va dato comunque merito al Napoli di aver resistito in dieci per mezz’ora abbondante e per essere arrivato a un passo dalla lotteria dei calci di rigore. La zampata vincente del solito Lautaro ha vanificato gli sforzi dei campioni d’Italia e scatenato l’ira funesta di Mazzarri in panchina.

Supercoppa Italiana, l’Inter si gode la vittoria: che vergogna i fischi nel minuto di silenzio per Riva

In una serata nel complesso piacevole e onorata da una partita giocata su livelli più che accettabili, non si può tacere sull’episodio vergognoso che ha inevitabilmente macchiato l’intera kermesse della Supercoppa: i fischi inaccettabili al minuto di silenzio in memoria di una leggenda del calcio italiano come Gigi Riva, scomparso proprio qualche minuto prima dell’inizio della gara. Al termine della gara è esplosa, legittima, la gioia del gruppo interista che ha conquistato la Supercoppa per il terzo anno consecutivo. Simone Inzaghi è sempre più l’uomo delle finali.

Gestione cookie