MARCO GUIDI (GAZZETTA): “NESSUNA RIAPERTURA PER HOJBJERG E SAMARDZIC SOLO UN’ALTERNATIVA A KOOPMEINERS. CHIESA E VLAHOVIC NON SONO INCEDIBILI”

Marco Guidi, giornalista della Gazzetta dello Sport, è intervenuto in diretta ai microfoni di TVPlay: il focus sul mercato della Juve.

“HOJBJERG PISTA CHIUSA, IDEA BERNARDESCHI PER LA JUVE” – “L’intenzione di Giuntoli di dare un rinforzo anche numerico al centrocampo della Juve.c’è sempre stata da oltre un mese quando ha perso Fagioli e Pogba. SuPogba c’era un punto di domanda ma Fagioli era diventata una sicurezza della rosa, questo ha fatto pensare di poter aggiungere qualcosa al reparto ma Allegri ha saputo arrangiarsi benissimo con quelli rimasti affrontando anche qualche infortunio. La Juve può andare avanti così ma un’occasione di mercato può sempre uscire e al momento fino al 31 gennaio la porta aperta rimane aperta. Le voci arrivate dalla Germania su una possibile riapertura di Hojbjerg non hanno trovato conferma e quindi si attende magari anche un giocatore polivalente come Bernardeschi che Allegri già conosce al netto dell’uscita di Moise Kean verso l’Atletico Madrid che però prima deve risolvere la questione Correa o cedere Depay”.

“YILDIZ E’ IL FUTURO DELLA JUVE, CHIESA PUO’ PARTIRE CON L’OFFERTA GIUSTA” – “Yildiz è il giocatore di maggior talento su cui la Juve poggerà nei prossimi anni, in tutte le squadre ormai certezze ce ne sono poche. Chiesa stesso può partire con l’offerta adeguata, non dico che la Juve vuole venderlo o lui vuole andare via. E’ chiaro però che con Yildiz alle spalle rispetto all’anno scorso che oltre per motivi economici è rimasto anche per quelli tecnici adesso se dovesse arrivare una proposta la Juve ha le spalle coperte e può accettarla più volentieri anche perché ha un contratto in scadenza a giugno 2025″.

“NON SARA’ FACILE IL RINNOVO DI VLAHOVIC” – “Il dialogo sul rinnovo di Vlahovic va avanti da parecchio tempo perché servirebbe alla Juve per spalmare la quota di ammortamento e in parte lo stipendio che a salire porterà a farlo guadagnare 12 milioni netti l’ultimo anno di contratto che è fuori dalla logica e dai parametri della società che deve ancora sistemare il bilancio. Per questo Vlahovic rischia di diventare un lusso, bisogna trovare una soluzione ma non è facile convincere un giocatore, seppur legato alla maglia, accettare meno soldi a quell’età quindi non la vedo facile. Magari si prolungherà di un anno, però quest’estate rispetto alla scorsa l’offerta vera può arrivare e la Juve deve fare suoi conti e sicuramente la prenderà in considerazione ma è così per tutte le squadre italiane che non hanno il potere assoluto di trattenere i loro migliori giocatori”.

“LA JUVE NON HA PROVATO A PRENDERE SAMARDZIC A GENNAIO” – “La Juve più che altro era interessata a un giocatore che si muovesse adesso per ritenerlo un’opzione per l’estate ma non è il primo obiettivo del centrocampo della che è Koopmeiners ma non è detto che si riesca a chiudere l’affare perché dipende dall’Atalanta. Se dovesse saltare, Samardzic può essere un’idea ma il prossimo mercato della Juve dipenderà dai rinnovi e dalle cessioni perché se non dovesse restare Rabiot serviranno due inserimenti in quel reparto. Non è una pista tramontata e dipenderà dagli scenari ma non credo abbiano provato a prenderlo adesso, c’è stato un dialogo con l’entourage del giocatore per tenerlo buono per il prossimo mercato”.

Impostazioni privacy