GUIDI: “JUVE IMPROVVISATA CON L’UDINESE. BREMER GRADIREBBE UN PASSAGGIO IN PREMIER”

GUIDI: “JUVE IMPROVVISATA CON L’UDINESE. BREMER GRADIREBBE UN PASSAGGIO IN PREMIER”

Marco Guidi, giornalista della Gazzetta dello Sport, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni ufficiali di TvPlay.it

“JUVE IMPROVVISATA CONTRO L’UDINESE” – “Vlahovic ha segnato 6 degli ultimi 9 gol della Juve. Il serbo, quando è stato bene fisicamente, ha dato sempre una mano alla squadra bianconera. Senza uno-due contro l’Udinese? Li devi studiare prima, il tentativo di Yildiz a mezzala è stato proprio quello: avere una giocatore di qualità in mezzo al campo che potesse dialogare con l’attacco in modo diverso. Tentativo che, però, non ha dato i suoi frutti. E’ sembrato tutto un po’ improvvisato, la Juve si è mossa solo sulla forza dell’improvvisazione. Juve molto improvvisata. L’Udinese, poi, ha forza fisica per controbattere alla squadra di Allegri, vincendo con un calcio da fermo. Proprio quest’ultimo aspetto, nelle gare precedenti, ha risolto diverse lacune della Juve”.

“ALLEGRI NON E’ STATO UN VALORE AGGIUNTO DAL PUNTO DI VISTA TECNICO” – “Yildiz aiuta di più a legare la squadra rispetto a Chiesa. Un altro allenatore, con lo stesso ingaggio di Allegri, avrebbe dato più identità alla Juve? In questi tre anni di seconda gestione Allegri hanno vinto squadre con un monte ingaggi più basso. Se fossi un tifoso della Juve avrei preteso un’identità di gioco ed emblema di questo non gioco è Locatelli. Quest’ultimo al Sassuolo aveva una facilità di giocata che adesso non ha più. Alla Juve non sa dove sono i compagni. Allegri, secondo me, ha lavorato meno sulla pressione collettiva delle squadre, mentre è stato bravissimo nella gestione dei suoi giocatori. Allegri è stato un valore aggiunto nella gestione della squadra, considerando soprattutto i fattori esterni, ma non lo è stato dal punto di vista tecnico”.

“BREMER GRADIREBBE UN TRASFERIMENTO IN PREMIER LEAGUE” – “Incedibili nella Juve? Solo Yildiz, sia per l’età che per il margine di miglioramento. Gli altri , invece, sono tutti cedibili in base alle offerte che arriveranno, tra cui anche lo stesso Bremer. Al brasiliano non dispiacerebbe un trasferimento in Premier League”.

Gestione cookie