Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

DI BIAGIO: “SPALLETTI INSUFFICIENTE. CALAFIORI NON E’ UN CENTRALE. RABIOT ALL’INTER? NOSENSE”

Luciano Spalletti

Luigi Di Biagio è intervenuto ai microfoni di Rosso Diretto, programma su TvPlay, per commentare la prestazione dell’Italia contro la Croazia

AL MONDIALE 2002, CONTRO LA COREA, NON VOLEVANO FARCI ENTRARE ALLO STADIO” – “Contro la Corea, al mondiale 2002, non ci volevano far entrare allo stadio. Ci volevano far innervosire, litigammo con la polizia. Forse fu colpa dell’arbitro Moreno”.

SPALLETTI NON CONVINTO DEL 3-5-2. CONTRO CROAZIA ABBIAMO GIOCATO CON PAURA, PRIMO TEMPO DISORDINATI” – “Croazia-Italia ci dice tanto. Abbiamo giocato con paura, soprattutto il primo tempo in cui non avevamo idee, c’era tanto disordine. Non mi è piaciuta la mentalità, ma sicuramente non sono state idee inculcate da Spalletti che vuole tutt’altro. Abbiamo fatto un ottimo secondo tempo dopo che abbiamo subito il gol. Spalletti sta ascoltando molto i suoi ragazzi, perché secondo me non è convinto del 3-5-2, ma usa questo modulo per far sentire più sicuri i calciatori. Il rumore dei tifosi ti arriva, puoi estraniarti, ma i giocatori sentono la pressione. Mi sono emozionato al gol di Zaccagni. Lui ed El Shaarawy, con tutto il rispetto per Cambiaso, sono più pronti per giocare quest’Europeo”.

MANCA IL CORAGGIO, IL MODULO NON E’ IL PROBLEMA DELL’ITALIA” – “Non abbiamo giocato bene contro la Croazia; contro la Spagna sono stati fatti accorgimenti tattici rispetto alla prima gara, c’erano dei meccanismi diversi. Spalletti aveva un po’ paura di Pedri e voleva vedere qualcosa di diverso. In questo momento dobbiamo essere coraggiosi, dominanti, non è il modulo il problema. Bisogna essere coraggiosi, come Calafiori che entra palla al piede e punta l’avversario. Pellegrini deve fare di più, è troppo timido, dev’essere più incisivo perché ne ha le possibilità. Ha tutto per fare molto di più”.

CALAFIORI CONTRO LA CROAZIA DA 7,5. PASSAGGIO A ZACCAGNI DA GIOCATORE VERO” – “La prestazione di Calafiori è da 6,5. Ma visto quello che ha fatto all’ultimo minuto, il suo voto sale a 7,5. Quella lettura è da giocatore vero. Calafiori ha tagliato una linea con quell’ultimo passaggio e ha dato la possibilità a Zaccagni di calciare. Se avesse allargato la palla 2 secondi prima, Zaccagni avrebbe dovuto saltare un uomo prima di calciare. Fosse stato convocato Acerbi, Calafiori non avrebbe giocato. Ci sarebbe stato il blocco Inter con Bastoni, Acerbi, Darmian. A volte ci sono degli incastri ed escono giocatori rivelazione”.

SCAMACCA FORTISSIMO, MA NON HA FATTO LO STEP PER DIVENTARE CAMPIONE” – “Se non giochi negli ultimi 30 metri del campo, non puoi far giocare Raspadori e Retegui. Scamacca è stato messo da parte nell’ultima partita perché non è piaciuto nelle prime due gare. Gianluca è fortissimo, ma non ha fatto lo step da giocatore buono a campione. Aspetto da lui almeno 2-3 gol in questo torneo. Contro l’Albania ha offerto 4-5 assist; contro la Spagna l’intera squadra ha sofferta. Appena Scamacca e Pellegrini sbagliano, tutti li criticano. Abbiamo rotto le scatole a Immobile per 10 anni…E’ complicata la situazione. Scamacca ha potenziale per diventare un giocatore internazionale. Quest’anno è stato bravo Gasperini a plasmarlo”.

NON CAPISCO PERCHE’ EL SHAARAWY NON GIOCA. SPALLETTI INSUFFICIENTE” – “A Spalletti non do un voto sufficiente per Croazia-Italia. Già dalla prima partita non ho capito perché non ha messo El Shaarawy, che è un giocatore affidabile e con esperienza. Poi se non lo mette, ha i suoi motivi perché non stiamo lì in ritiro. E poi pensavo che Zaccagni potesse essere impiegato titolare già dalla prima partita. Anche lui affidabilissimo.

VOGLIO VEDERE CALAFIORI IN UNA BIG, HA TALENTO MA PER ME NON E’ UN DIFENSORE CENTRALE” – “Calafiori lo voglio vedere in una maglia dell’Inter, del Milan o della Juventus. Si valutano soprattutto nei momenti più difficili. Dimarco e Di Lorenzo stanno giocando male, vediamo come ne escono. Calafiori ha talento, ma per me non è difensore centrale perché lascia sempre un paio di situazioni a favore degli avversari. Pellegrini ha fatto un finale di stagione importante con la Roma. Ci aspettiamo per questo motivo qualcosa in più da lui.

RABIOT ALL’INTER SAREBBE SENZA SENSO, GIA’ C’E’ FRATTESI” – “La Juventus deve ambire ad ampliare a livello numerico i centrocampisti, al di là di chi arriverà. Douglas Luiz arriverà, è praticamente fatta. Rabiot all’Inter? Non avrebbe senso, a causa della tipologia di giocatore. Sarebbe un Frattesi in più. E poi Frattesi non giocherebbe. Se Calhanoglu andrà via, ci sarà bisogno di un play. E poi Asllani potrebbe trovare spazio”.

dirette costanti ogni giorno da tutto il mondo

TvPlay.it proprietà di WEB 365 Srl – Piazza Tarquinia 5 – 00183 Roma RM – P.Iva IT12279101005 – redazione@tvplay.it
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma con numero 62/2023 del 17/04/2023

Gestione cookie