Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Dramma in Argentina: calciatore morto in allenamento, aveva 22 anni

argentina atletico tucuman tragedia tvplay 20221130 ansa

L’Argentina e non solo piangono la scomparsa di un giovane talento scomparso. Aveva solo 22 anni il calciatore morto durante l’allenamento.

Il firmamento calcistico sudamericano perde una possibile stella dell’imminente futuro. Muore a soli 22 anni un giovane calciatore che militava nella Primera Division, in Argentina. A rendere la situazione ancora più drammatica è la dinamica del decesso, avvenuto di fatto durante l’allenamento, come affermano i testimoni.

argentina atletico tucuman tragedia tvplay 20221130 ansa
Dramma in Argentina. (ansa)

Il mondo del calcio si stringe attorno alla famiglia, i compagni di squadra di Andres Balanta, il centrocampista colombiano che è deceduto a causa di un infarto durante una sessione di allenamento con la sua squadra, l’Atletico Tucuman, squadra argentina di Primera Division, con sede nella città di San Miguel de Tucuman.

Il calciatore non era però di nazionalità argentina, bensì colombiana e si era trasferito in prestito per una stagione dal Deportivo Cali, la squadra della sua città natale, Santiago de Cali. Il 22enne era anche nel giro della nazionale Under 23 colombiana, con cui aveva collezionato 3 presenze.

Argentina, il racconto della morte in allenamento

argentina atletico tucuman tragedia tvplay 20221130 ansa (1)
Calciatore morto in allenamento. (ansa)

Secondo i racconti dei presenti alla sessione di allenamento risultata fatale per Andres Balanta, il giovane mediano si sarebbe improvvisamente accasciato a terra. Nonostante sia stato immediatamente trasportato in ospedale, la corsa sarebbe stata vana in quanto purtroppo non c’è stato nulla da fare. Dovrebbe quindi trattarsi ufficialmente di un infarto.

L’Atletico Tucuman ha subito diramato un comunicato stampa di cordoglio per manifestare la propria vicinanza alla famiglia del giovane calciatore “Il Consiglio di amministrazione del club, a nome dei membri e dei sostenitori, e di tutto il popolo del ‘Decano’, con tutto il cuore accompagna e abbraccia i suoi parenti e cari, che risiedono nella sorella repubblica della Colombia”.

Gestione cookie