La Juventus fa spesa al Mondiale: tre stelle nel mirino

La Juventus fa spesa al Mondiale: tre stelle nel mirino

A dispetto dei guai giudiziari, la Juventus è intenzionata a far spesa in Qatar: tre stelle dei Mondiali nel mirino dei bianconeri

La Juventus sta facendo i conti (è proprio il caso di dirlo) con la burrasca giudiziaria, ordinaria e sportiva, che l’ha investita a seguito degli sviluppi dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Torino sui suoi bilanci, sulle sue plusvalenze (ammonterebbero a 150 milioni di euro quelle artefatte, secondo i pm torinesi) e sulla sua ormai arcinota manovra stipendi, varata nel pieno della pandemia di Covid.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Ansa)

Eppure, il club bianconero anche in mezzo alla bufera non dimentica che c’è un campionato da onorare al meglio, magari raggiungendo un insperato traguardo che mitigherebbe, almeno in parte, la delusione e l’amarezza per una stagione che è già l‘anno zero del più blasonato club italiano.

Certo, i dieci punti che attualmente separano gli uomini di Max Allegri dalle lepri azzurre di mister Luciano Spalletti non sono pochi da recuperare anche per un team che già nel recente passato è riuscito in una simile impresa. Di conseguenza, la Juventus si sta guardando intorno alla ricerca di rinforzi con cui corroborare le proprie speranze di appuntarsi al petto il tricolore.

Juventus, nel mirino il portoghese Gonçalo Ramos

Goncalo Ramos
Goncalo Ramos, tra i grandi protagonisti al Mondiale in Qatar (Ansa)

E dove cercare se non in quella che da sempre è la vetrina dei migliori talenti del mondo? La Juventus, quindi, è orientata a fare spesa proprio in Qatar che si appresta a vivere la sua fase clou, con i quarti di finale in programma domani e sabato.

Ebbene, Gonçalo Ramos, autore di una tripletta nel 6-1 con cui il suo Portogallo ha steso agli ottavi di finale la Svizzera, come riferisce l’edizione in edicola oggi di “Tuttosport”, è sul taccuino della Juventus che, tra l’altro, proprio in questa stagione ha avuto modo di osservarlo da vicino nella doppia sfida di Champions League contro il suo Benfica. Del resto, l’exploit del giovane portoghese, che è riuscito laddove finora il suo illustre connazionale, Cristiano Ronaldo, ha sempre fallito, segnare nella fase a eliminazione diretta di un Mondiale, non ha colto di sorpresa gli osservatori delle big d’Europa che da tempo ne monitorano i progressi.

Ma non è tutto. I bianconeri sono molto interessati anche ad altri due protagonisti della rassegna iridata che si sono messi in luce: gli statunitensi Timothy Weah, figlio del grande ex rossonero George, attualmente Presidente della Liberia, e Yunus Musah, in forza al Valencia, mediano o mezzala con buona visione di gioco e grande potenza fisica.

Gestione cookie