Juve, la verità sulla carta Ronaldo: cosa succederà

Juve, la verità sulla carta Ronaldo: cosa succederà

Cristiano Ronaldo sta vivendo un momento particolare, ora è però il momento di chiarire alcune cose con la Juve: cosa emerge dalla famosa carta della discordia. Tutti i dettagli.

Ronaldo è protagonista delle ultime settimane fra Mondiali di Qatar e rescissione con il Manchester United. Il Portogallo ha perso contro il Marocco, con tanto di lacrime dell’attaccante, poi il messaggio su Instagram per parlare della fedeltà alla Nazionale. Adesso emerge un nuovo dettaglio sulla vicenda Juventus.

Cristiano Ronaldo carta
La carta Ronaldo e i problemi da risolvere in casa Juve (ANSA)

L’inchiesta procede intanto senza sosta e all’orizzonte si profilano diverse possibilità per il club dell’ex presidente Andrea Agnelli. Adesso emergono nuovi dettagli sulla vicenda della famosa carta Ronaldo, oggetto anche di approfondimenti da parte delle autorità competenti.

Carta Ronaldo, indagini in casa Juventus: qual è la novità

Di fatto la carta per Cristiano Ronaldo potrebbe essere un assegno in bianco. A riportare la notizia è La Gazzetta dello Sport, con tanto di possibile riscossione dei 19,9 milioni di euro. L’attaccante avrebbe la copia originale dell’accordo, ma ci sarebbe anche un’email con un possibile debito, da parte dei bianconeri, con l’agente Jorge Mendes.

Ronaldo
Ronaldo durante i recenti Mondiali di Qatar con il Portogallo, cosa emerge dalla carta con la Juve (ANSA)

Spunta l’ipotesi che l’accordo con la Juve prevedesse il pagamento da parte del Manchester United sotto forma di bonus negli anni a seguire. Ora il contratto non esiste più con i Red Devils, questo non scoraggerebbe però CR7 che sarebbe così pronto a far valere i propri diritti, presentando un assegno in bianco. Il sospetto degli inquirenti è che dietro tutto questo possa esserci proprio la società bianconera.

Si tratta degli stipendi del 2019-20 accantonati a causa della pandemia. Fino ad ora l’attaccante si sarebbe disinteressato, probabilmente per l’accordo con la Juve sul versamento da parte dello United, ora invece tutto cambia. Fra le parti potrebbe esserci stato una qualche forma di dialogo anche per i 6,7 milioni di euro da versare all’agente, da qui il sospetto sulle commissioni. La palla passa a Ronaldo che deciderà se presentarsi al club, oppure davanti ai giudici, per la riscossione delle somme.

Gestione cookie