Manchester City, vergogna al pub: le telecamere inchiodano il calciatore di Guardiola

Manchester City travolto da un enorme scandalo per via di un suo tesserato. Un atto osceno in un pub inchioda il giocatore.

Non c’è un momento di pace in casa Manchester City. Prima l’inchiesta in merito ai bilanci, adesso invece gli atti osceni in luogo pubblico da parte di un proprio tesserato. Insomma, per il club di Pep Guardiola, non si può stare sereni neanche dopo aver vinto contro il Newcastle. In un momento della stagione così delicata, dove c’è bisogno di rimanere concentrati ed essere uniti per centrare tutti gli obiettivi stagioni, cose del genere non dovrebbero accadere.

Walker
Walker (TV Play)

Invece, a causa della troppa goliardia o dell’alcool, il club inglese si ritrova nuovamente coinvolto in uno scandalo per colpa di un proprio tesserato. Un qualcosa di cui, almeno per il momento la società ha preferito trincerarsi dietro il silenzio stampa, sperando che la situazione possa calmarsi da sola già con il passar delle ore. Resta da capire cosa però sarà del calciatore perché, in base alla sanzione, il club dovrà per forza esporsi.

Manchester City, che scandalo!

Il giocatore coinvolto in questo scandalo è Kyle Walker. Ebbene sì, il 32 enne difensore destro inglese è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso di un pub mentre, si abbassava i pantaloni e si avvicinava a due donne, con cui successivamente ha scambiato qualche parola. Secondo quanto viene riportato dal quotidiano ‘The Sun’, il difensore inglese avrebbe messo in mostra le proprie parti intime e baciato una donna bionda che non sarebbe sua moglie.

Walker
Walker (TV Play)

Secondo quanto riportato dalla polizia del Cheshire, le indagini sono ancora in corso ed è ancora tutto da valutare. Quel che è certo è che il calciatore rischia che gli venga applicato il Sexual Offenses Act 2003. Una persona commette un’esposizione indecente se espone intenzionalmente i propri genitali e intende che qualcuno li veda e provochi allarme o angoscia. Se dai video si acclarasse una cosa del genere, per Walker sarebbe sicuramente difficile difendersi.

Impostazioni privacy