Champions League, ti ricordi l’ultimo derby tra Milan e Inter? L’arbitro sospese la partita

Nel giorno del sorteggio dei quarti di finale di Champions League si ricorda l’ultimo derby tra Milan e Inter: perché non fu mai finito.

Ci siamo è il giorno del sorteggio dei quarti di finale di Champions League che vedrà protagoniste tre squadre italiane. Un evento che non accadeva da 17 anni quando tra l’altro si giocò l’ultimo derby europeo, lo spauracchio della maggior parte dei tifosi rossoneri e nerazzurri. Una doppia sfida che però fu macchiata da un bruttissimo episodio che costrinse l’arbitro a sospendere la gara di ritorno a San Siro.

Champions League, cosa successe nell'ultimo derby
Champions League, perché l’ultimo derby fu sospeso (TvPlay.it)

In vista dei sorteggi di Nyon, che definiranno il quadro del tabellone di Champions League, inevitabilmente torna alla mente l’edizione 2004-05, l’ultima in cui tre squadre di Serie A erano tra le migliori otto d’Europa. All’epoca, rispetto a oggi, oltre a Milan e Inter, c’era la Juventus al posto del Napoli che in questi mesi, oltre a deliziare in campionato, sta sognando anche in campo europeo.

Ci sono tante similitudini con quella stagione, a partire dalla sede della finale che sarà la stessa di quest’anno ovvero Istanbul (Turchia). Un incubo per i rossoneri che arrivarono fino in fondo e sfiorarono la coppa prima di vivere una delle serate peggiori della loro storia. Nello specifico l’incredibile rimonta subita col Liverpool, poi vendicato due anni dopo ad Atene.

Champions League, spauracchio derby: l’episodio di Dida

C’è la possibilità che le strade di Milan e Inter si incrocino ancora una volta in Champions League. Entrambe, dopo tantissimi anni d’assenza, sono riuscite a raggiungere i quarti di finale battendo rispettivamente Tottenham e Porto agli ottavi. Più o meno come diciassette anni fa quando i rossoneri eliminarono un’inglese (allora il Manchester United) e i nerazzurri proprio i portoghesi.

Champions League, spauracchio derby: il precedente che indegna
Champions League, possibile derby: l’ultimo fu fatale per Dida (TvPlay.it)

Ricorsi storici che portarono alla suggestiva stracittadina ai quarti che però fu ribattezzata il “Derby della Vergogna” nella gara di ritorno. Dopo la vittoria per 2-0 all’andata del Milan, con i gol di Stam e Shevchenko, il secondo round del 12 aprile 2005 si ricorda per la pagina più brutta di questa secolare rivalità.

A San Siro i rossoneri passarono in vantaggio ancora con Shevchenko che praticamente chiuse i giochi qualificazione. L’Inter però non si arrese e trovò il pareggio con Cambiasso ma l’arbitro annullò per un presunto fallo. La decisione di Markus Merk fece infuriare la parte più calda della tifoseria nerazzurra che sfogò la sua rabbia con un gesto inqualificabile.

Il racconto del “Derby della Vergogna”

Dalla Curva Nord furono lanciati fumogeni e petardi in campo, uno di questi colpì Dida alla spalla destra in un’immagine simbolo di quella partita che non fu mai finita. Il direttore di gara inevitabilmente sospende la partita, facendo rientrare tutti i giocatori negli spogliatoi con la speranza che la situazione tornasse sotto controllo.

Dopo circa mezz’ora le squadre tornarono in campo, tranne Dida che nel frattempo fu sostituto da Abbiati, ma nuovamente riparte il lancio dei bengala e l’arbitro è costretto a fischiare definitivamente la fine. Non ci sono le condizioni necessarie per concludere il match, l’Inter perderà 3-0 a tavolino in una gara rovinata dalle intemperanze di alcuni tifosi che trasformarono una serata di orgoglio per il calcio italiano in uno spettacolo indegno.

Impostazioni privacy