Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Inter, Lautaro Martinez vede le stelle: il record nel mirino

Lautaro

L’Inter resta in testa alla Serie A grazie all’ennesimo gol di Lautaro Martinez, mai così in forma. A quali traguardi può puntare l’argentino.

Con la vittoria in un campo difficile come quello di Bergamo, l’Inter di Simone Inzaghi ha rinforzato ancora di più le sue ambizioni di Scudetto. Un tricolore ovviamente non è mai banale, ma questo sarebbe davvero speciale, anzi storico. Come tutti i tifosi nerazzurri sanno infatti laureandosi campioni d’Italia il titolo numero 20 porterebbe con sé anche la tanto agognata seconda stella.

Una seconda stella il cui eroe e condottiero sarebbe senza dubbio il capitano Lautaro Martinez. L’argentino dopo un inizio di passata stagione caratterizzato da qualche momento buio, è letteralmente rinato da dopo il Mondiale e anche grazie alla promozione a capitano della squadra. Con lui Inzaghi è arrivato a sognare addirittura l’impresa in Europa lo scorso maggio, ma ora la priorità assoluta è quella di mettere sempre più punti dietro le inseguitrici della Serie A.

Lautaro, dalla seconda stella al firmamento dei bomber

Con un Lautaro così nulla sembra impossibile e mentre l’Inter insegue i suoi obiettivi come club, lui può sognare anche i più prestigiosi traguardi personali in qualità di bomber. L’argentino infatti non è mai stato prolifico quanto quest’anno e attualmente è già protagonista di un entusiasmante testa a testa con gli altri capocannonieri dei principali campionati europei.

Immobile parla dell'addio alla Lazio
Ciro Immobile (LaPresse) TvPlay.it

Il migliore di tutti al momento è Harry Kane, che in Bundesliga ha già messo a segno 15 reti con la maglia del Bayern Monaco, anche se 3 di queste marcature sono arrivate dal dischetto del rigore. L’ex Tottenham però è tallonato dal sorprendente Serhou Guirassy dello Stoccarda, che di reti ne ha segnate 14. Lautaro Martinez però con i suoi 12 gol è meglio sia del capocannoniere di Premier League Erling Haaland, di Kylian Mbappé in Ligue 1, che di Jude Bellingham, che conduce ne La Liga rispettivamente a 11, 10 e 10 reti.

Nella lotta tra bomber però il Toro può puntare anche ad altri traguardi, nella storia dell’Inter intanto per il momento è secondo solo ad un altro argentino, Antonio Valentín Angelillo, che nella stagione 1958-59 fu capace di mettere a segno ben 19 reti nelle prime 11 gare. Il traguardo più ambizioso però è un altro, quello del record di gol del campionato di Serie A, attualmente detenuto a pari merito da Gonzalo Higuain e Ciro Immobile, che rispettivamente nelle stagioni 2015-16 e 2019-20 hanno messo a segno ben 36 reti su 38 gare a disposizione.

Gestione cookie