Champions League | Milan, come sta il Newcastle? Gli ultimi numeri sono disastrosi

Il Milan affronterà il Newcastle nell’ultima giornata della fase a gironi di Champions League: il momento di forma della squadra inglese.

Dopo l’ennesima sconfitta in campionato, stavolta arrivata contro l’Atalanta, il Milan si gioca tutto nell’ultima giornata della fase a gironi di Champions League. A 90 minuti dalla fine è ancora tutto aperto nel Gruppo F ma le speranze di qualificazione agli ottavi sono molto ridotte per i rossoneri che non sono più padroni del proprio destino.

Per superare il turno c’è soltanto una combinazione favorevole alla squadra di Pioli, costretta a battere il Newcastle il trasferta e sperare in un contemporanea vittoria del Borussia Dortmund (già qualificato) contro il PSG. Insomma i tifosi del Diavolo sono già quasi rassegnati ma almeno sperano di consolarsi col terzo posto e la conseguente retrocessione in Europa League.

Anche in questo caso però serviranno sempre i tre punti perché al momento il Milan, nonostante sia a quota 5 come i prossimi avversari, è ultimo in classifica a causa della differenza reti sfavorevole (0 a -4). Il primo incrocio a San Siro infatti terminò sullo 0-0, con gli scontri diretti inevitabilmente in parità, si guarderebbe il dato dei gol segnati e subiti anche nelle altre partite.

Milan-Newcastle, il momento degli inglesi è da incubo

La stagione del Milan non sta sicuramente andando come ci si aspettava e rischia di subire la prima dura condanna. L’eliminazione dalla Champions League, a meno di colpi di scena, appare ormai una formalità ma almeno si può provare a restare in Europa. Un obiettivo che raggiunto diminuirebbe le proporzioni del fallimento e attenuerebbe il giudizio negativo sui rossoneri.

Milan-Newcastle: cosa devono aspettarsi i rossoneri
Bruno Guimaraes, centrocampista del Newcastle (LaPresse) – TVPlay.it

D’altronde si sapeva fin dall’inizio che al Diavolo fosse capitato girone più difficile di tutti e uscire sarebbe una sconfitta ma non un dramma guardando la forza delle altre squadre. Ora la missione sarà salvare il salvabile in Inghilterra dove lo stesso Stefano Pioli si gioca una grossa fetta della sua permanenza in panchina perché adesso sono veramente tutti sotto esame.

La “fortuna” del Milan è che il Newcastle non arriverà nel migliore dei modi all’appuntamento. La formazione di Howe, condizionata da una lunghissima lista di infortunati, è reduce da due pesantissime sconfitte in Premier League dove ha ha perso 3-0 con l’Everton e 4-1 col Tottenham sempre in trasferta sprofondando al settimo posto. Un bilancio peggiore rispetto a quello recente dei rossoneri anche se al St. James’ Park la musica spesso cambia con la spinta dei tifosi. L’infermeria però resterà piena e ci saranno ancora tanti assenti mentre i rossoneri dovrebbero recuperare Rafael Leao, il giocatore che potrebbe fare la differenza.

Impostazioni privacy