Vialli, annuncio da pelle d’oca: tutti commossi, porterà il suo nome

Vialli, arriva la notizia che emoziona tutti gli appassionati di calcio: il suo nome sarà per sempre ricordato

Gianluca Vialli si è spento ormai lo scorso 6 gennaio lasciando un vuoto grande nel cuore di coloro che lo avevano conosciuto e nei fan che ne avevano apprezzato le gesta. Tuttavia, il suo nome accompagnerà per sempre uno dei posti del cuore dell’ex calciatore: tutti i dettagli in merito.

Ci sono alcuni giocatori che lasciano un segno indelebile nel cuore dei tifosi. Tra questi c’è certamente Gianluca Vialli. La notizia della morte dell’ex calciatore è stata accolta con profonda tristezza in diverse città d’Italia. A distanza di quasi un anno dalla sua scomparsa una società ha deciso di dedicare a lui un pezzo di storia.

Vialli, da primi calci al pallone all’impresa storica con la Sampdoria: la sua città gli rende onore

Gianluca Vialli rappresenta un pezzo importante della storia di diversi club. Grazie alle sue reti (17) e a quelle di Roberto Mancini (12) la Sampdoria si è laureata Campione d’Italia nel 1991 per la prima volta. Un’impresa mai più raggiunta dalla formazione blucerchiata.

Vialli iniziativa Cremonese
Cremonese, la società ricorda Vialli: l’iniziativa (ANSA) -tvplay.it

Per comprendere l’estro del giocatore lombardo, che vinse anche il titolo di capocannoniere di Coppa Italia (1988-89) e della Serie A (1990-91), in campo basta il suo soprannome: Stradivialli. Un soprannome coniato da un’altra icona del calcio, ossia Gianni Brera.

Il giornalista paragonò infatti la bellezza dei gol dell’attaccante a quella dei violini realizzati da Stradivari, suo concittadino. Tuttavia, prima di diventare un giocatore vincente, ha indossato un’altra maglia: quella dalla squadra della sua città natale, ossia quella della Cremonese. 

Nato a Cremona nel 1964, Vialli è cresciuto nella primavera del club lombardo ma grazie alle sue prestazioni ha conquistato uno spazio nella prima squadra già nel 1980. Dopo aver incantato per quattro stagioni i tifosi della Cremonese, con 25 gol in 113 partite, scelse di intraprendere una nuova avventura a Genova. A quasi un anno dalla morte, la città e la società hanno deciso di dedicargli un settore dello stadio Giovanni Zini.

Come riporta Cuoregrigorosso,  l’Assessore dello Sport del Comune di Cremona Luca Zanacchi ha spiegato come l’individuazione del Settore Distinti sia stato un processo durato mesi che ha coinvolto “familiari, amici, dell’ex giocatore oltre che la Giunta e il Consiglio Comunale, Cremonese calcio, tifosi e coscritti“.

Un nuovo ed ulteriore gesto d’amore della sua città, che nei mesi scorsi gli ha dedicato diversi omaggi. Per citarne uno, il murales, nato da un’idea di Alessandro Doccia Dossena, Fabrizio Canesi e Luca Dal Monte e realizzato a giugno da Stefano Delvò nell’oratorio di Cristo Re, dove il calciatore è cresciuto e ha dato i primi calci al pallone.

Impostazioni privacy