Juve, non solo il rigore negato da Massa: ecco gli altri errori arbitrali in stagione

La Juventus ha subìto diversi episodi a sfavore in questa stagione: non solo il rigore negato da Massa, ecco tutti gli altri

La Juventus non è andata oltre l’1-1 contro il Genoa fallendo il sorpasso momentaneo sull’Inter. I bianconeri hanno sprecato una clamorosa occasione, considerato come i nerazzurri siano impegnati contro la Lazio all’Olimpico. Al gol di Chiesa arrivato su rigore ha replicato Gudmundsson, con il punto che di certo non può rendere Allegri contenti.

Ora Lautaro Martinez e compagni hanno la possibilità di allungare in caso di successo contro la formazione di Sarri. Ieri a Marassi non sono mancate però le polemiche. Ai bianconeri manca infatti un rigore. Al 7′ della ripresa, sul punteggio di 1-1, Bani piazzato in area di rigore intercetta con un braccio il cross di Cambiaso, con il pallone che poi viene toccato anche da Martinez.

Veementi le proteste dei bianconeri che chiedevano la concessione del rigore – sarebbe stato il secondo di giornata – ma l’arbitro Massa ha lasciato correre ed anche il Var non è arrivato in suo soccorso. Nessuna chiamata al video, con l’intervento evidentemente giudicato non punibile all’interno della control room del centro federale di Lissone.

Juve, tutti gli episodi contrari in campionato

Non è il primo episodio a sfavore – o, quantomeno dubbio – per la Juve in questa stagione. Nella quinta giornata di campionato, nell’infausta sconfitta contro il Sassuolo, manca un cartellino rosso a Berardi. Entrata killer dell’attaccante neroverde su Bremer al 13′ del secondo tempo, con il punteggio che vedeva in vantaggio il Sassuolo per 2-1 (finirà, poi, 4-1).

Juve episodi arbitrali
Moise Kean contro il Verona: annullato un gol per un fallo su Faraoni (Ansa Foto) – Tvplay

Berardi entra in ritardo e con il piede a martello sul difensore brasiliano, ad altezza stinco. L’arbitro estrae il giallo ed il Var conferma la decisione del fischietto di campo. “Striscia, però… è brutto, ma striscia. Io glielo confermo, ti dico. Glielo confermo, anche se il punto di contatto è alto” l’audio in sala Var poi reso pubblico in “Open Var”, la rubrica di Supertele su Dazn.

Polemiche a non finire anche nella gara contro il Verona, poi vinta in pieno recupero grazie ad una rete di Cambiaso. Nella sfida due i gol annullati a Moise Kean, di cui uno a causa del fallo (!) dell’attaccante su Faraoni. Un tocco lieve sul volto del terzino giudicato falloso, con il Var che ha richiamato l’arbitro al monitor inducendolo poi ad annullare il gol.

Le polemiche si sono sollevate soprattutto per il gesto di Faraoni, protagonista di una sceneggiata. Caduto a terra dopo il contatto con Kean, si è dapprima rialzato per vedere il prosieguo dell’azione poi, a gol realizzato dall’attaccante bianconero, si è buttato nuovamente a terra simulando ed ingigantendo l’entità del fallo.

Impostazioni privacy