Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Agnelli-Allegri, resta l’amicizia: storia di incontri, cene e telefonate

Massimiliano e Allegri Andrea Agnelli

Andrea Agnelli si dimette dalla presidenza della Juventus e Allegri lo saluta con un bellissimo messaggio: com’è nata la loro amicizia. 

Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli si separano, proprio come accaduto tre anni fa. Nel maggio 2019, fu il tecnico della Juventus a lasciare il club, su decisione proprio di Andrea Agnelli e i suoi collaboratori. L’ormai ex presidente bianconero riconobbe i successi ottenuti dall’allenatore toscano, ma l’ambiente richiedeva un cambiamento.

Massimiliano e Allegri Andrea Agnelli
Massimiliano e Allegri Andrea Agnelli (ANSA)

Oggi, con il campionato sospeso e con la società piemontese al centro dell’attenzione mediatica, è Andrea Agnelli a farsi da parte. E Massimiliano Allegri ha voluto lasciare un messaggio di stima nei confronti del suo vecchio dirigente, considerato soprattutto un amico: “Ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza – ha spiegato attraverso una nota ufficiale l’allenatore della Juventus – Andrea Agnelli e John Elkann sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo“.

Ma da dove nasce questa fiducia e amicizia tra Andrea e Massimiliano? Con il tempo il rapporto dei due si è consolidato. Tutto è nato quando l’ex numero uno bianconero ha voluto puntare sul tecnico livornese, nonostante lo scetticismo della tifoseria.

Allegri e Agnelli, contatti anche quando c’era Pirlo: ecco perché è una grande amicizia

Agnelli e Allegri, la storia della loro amicizia
Agnelli e Allegri, la storia della loro amicizia (ANSA)

L’amicizia di Allegri e Agnelli proseguirà anche al di fuori dell’esperienza alla Juventus. D’altronde, Andrea continuerà a seguire con passione la sua squadra del cuore e almeno fino a giugno Massimiliano sarà la guida tecnica della squadra. Ma com’è nata questa amicizia che lega i due uomini?

Ebbene, come confermato tempo fa dall’ex dirigente bianconero, Andrea e Massimiliano sono stati anche vicini di casa e hanno condiviso molto tempo assieme. Chiaramente, i successi degli scorsi anni hanno rafforzato questa stima reciproca, coltivata anche quando Allegri è stato allontanato dalla Continassa. Infatti, mentre Pirlo era tecnico della Juve, il presidente e Max continuavano a frequentarsi. Addirittura, i due hanno guardato il derby di Torino assieme a Forte dei Marmi, in un momento molto delicato della gestione dell’ex Campione del Mondo.

Dunque, le strade si separano nuovamente, ma le cene e le telefonate non mancheranno. Allegri e Agnelli terminano questa collaborazione professionale. L’amicizia, però, resta e sarà più forte di prima.

Gestione cookie