Tonali, come si diventa uno dei migliori: la rivelazione che spiazza

Tonali, come si diventa uno dei migliori: la rivelazione che spiazza

Tonali è ormai un pilastro della sua squadra del cuore, il Milan, ma spera di crescere ancora, ma il segreto sulla sua esplosione sorprende.

Il centrocampista del Milan Sandro Tonali dopo una prima stagione poco convincente è divenuto il simbolo del club. Ne incarna la crescita e le motivazioni, ma tutto questo non è arrivato con facilità, anzi. In una recente intervista il 22enne lodigiano ha raccontato qual è stato il segreto della sua svolta, un dettaglio in particolare non è passato inosservato ai tifosi.

Tonali Milan Nazionale
Tonali, come si diventa uno dei migliori: la rivelazione che spiazza (TVplay.it)

Sandro Tonali si è definitivamente preso il Milan nel corso della stagione passata, quando anche i suoi gol hanno dato un contributo fondamentale per la vittoria dello Scudetto. Una storia a lieto fine, dopo un primo anno con più ombre che luci ed il peso dei milioni chiesti dal Brescia per il suo cartellino.

Sente troppo la maglia” dicevano, quando dopo le aspettative iniziali che cavalcavano l’onda dei sentimenti per il sogno del bambino tifoso che diventa realtà, non sono arrivate da subito prestazioni convincenti.

Il resto è storia, dal gol all’ultimo secondo contro la Lazio, con esultanza viscerale che alcuni tifosi si sono addirittura tatuati, alla doppietta di Verona, ma soprattutto tanta sostanza e tanto cuore in mezzo al campo. E’ così che Tonali oggi si proietta verso obiettivi più ambiziosi. Lo rivela nella lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, in cui emerge in maniera netta anche la grande umiltà del calciatore.

Tonali, grazie a cosa è esploso davvero

Nel corso dell’intervista della Gazzetta dello Sport a Tonali si possono cogliere tanti spunti interessanti. Non solo l’idea di rimanere al Milan a vita, anche se in questi tempi propositi del genere sono una rarità. Parlando ad esempio dei prossimi obiettivi si intuisce come dopo essersi preso il Milan lo step successivo sia diventare insostituibile anche in Nazionale.

sandro tonali nazionale
Tonali, il segreto della sua esplosione. (TVPlay.it)

Quando viene gli viene chiesto se ha in progetto di diventare il “centrocampista italiano più forte in circolazione” però Tonali vola basso. “Non lo direi mai. Inoltre credo che Barella e Jorginho siano superiori a me – ammette il 22enne rossonerohanno più esperienza e comunque il livello dei centrocampisti italiani è molto alto“.

Quando invece l’argomento si sposta su alcuni suoi compagni di squadra è emblematico un passaggio riguardo la grande delusione, almeno finora, della stagione rossonera: il neo-acquisto Charles De Ketelaere. Tonali garantisce sul talento del giovane belga, ma ricorda anche che bisogna avere pazienza. “Anche io ho vissuto un periodo simile, la differenza è che quando ho iniziato a giocare io con continuità gli stadi erano vuoti, quindi potevo permettermi un errore“. Un monito quindi che i tifosi milanisti devono sapere leggere tra le righe, quando sugli spalti (ma anche sui social) si dimostrano spazientiti nei confronti dell’ex-Brugge.

Gestione cookie