Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Lazio, sgambetto di Sarri ad Adl per un giocatore: il motivo

Lazio

Lazio pronta a tutto pur di accontentare Maurizio Sarri. Una scelta che però porterà a scontrarsi con il Napoli di De Laurentiis.

A volte i destini si uniscono e in altri casi si scontrano. E’ il caso di Maurizio Sarri e Aurelio De Laurentiis, due persone che insieme hanno fatto cose grandiose, fino ad arrivare alla rottura nel 2018. Un addio derivato dalle frizioni sul progetto Napoli dove, ognuno, ha riportato la propria visione dei fatti. Diciamo che c’è stata una discordanza di pensiero, che ha portato alla fine di un matrimonio che, in tre anni, aveva reso la squadra azzurra quella con il miglior calcio d’Italia.

Lazio
Sarri, allenatore della Lazio (Ansa)

Gli anni son passati, Sarri è stato prima al Chelsea, poi alla Juventus e adesso alla Lazio ma tra i due continua a non scorrere buon sangue per il solito motivo. E così, appena uno dei due ha la possibilità. si fa lo sgambetto all’altro con una dichiarazione pesante o con un’idea di mercato che scombussola i piani dell’altro.

Lazio, sgambetto di Sarri ad Adl

Questa volta, lo scontro tra i due potrebbe avvenire sul mercato. Secondo quanto viene riportato dall’edizione odierna de ‘Il Messaggero’, Sarri starebbe richiedendo a più riprese Fabiano Parisi dell’Empoli. premiato come miglior giovane del 2022, durante Italian Sport Awards, a cui ha preso parte anche TVPlay. Un calciatore, seguito allo stesso tempo anche dal Napoli di Aurelio De Laurentiis che, a più riprese, ha già avuto modo di sondare il terreno con il club toscano.

Lazio
De Laurentiis, presidente del Napoli (Ansa)

Al momento, tra le due sembrerebbe essere il Napoli anche se Sarri starebbe cercando di convincere Lotito a fare un piccolo sforzo per il mercato di gennaio. Uno sforzo che potrebbe giungere qualora Kamenovic andasse allo Sporta Braga in prestito con diritto di riscatto a 2 milioni. Qualora si registrasse tale cessione, il club biancoceleste potrebbe anche provare l’affondo cercando di regalare il terzino sinistro al proprio allenatore.

Gestione cookie