Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FREY: “MERET MERITA FIDUCIA. ONANA HA BISOGNO DI RIPOSARE. RUDI GARCIA? HA TOLTO COMPATTEZZA”

Meret

Sebastian Frey, ex giocatore di Inter e Fiorentina, ha parlato in diretta ai microfoni di TvPlay.

“IL FUTURO DI MERET AL NAPOLI LO VEDO COMPROMESSO PER MANCANZA DI FIDUCIA” – “Oggi il calcio è diventato troppo scientifico. Le statistiche oggi danno ragione a Szczęsny. Meret ha grandi qualità e l’anno scorso è stato tra i protagonisti dello scudetto, ma quest’anno non si sta confermando. Personalmente gli darei fiducia, ma il suo futuro nel Napoli lo vedo compromesso perché la piazza non lo sta sostenendo e ritengo che sia troppo criticato. Ha fatto qualche errore, ma secondo me tutti i portieri, anche in Europa, stanno attraversando un momento particolare”. 

“VICARIO SARA’ IL PORTIERE PIU’ CHIACCHIERATO DEL PROSSIMO FUTURO” – “Il portiere che secondo me avrà un’esplosione e potrà confermarsi è Vicario che sta facendo cose molto importanti in Premier League nonostante sia arrivato da pochi mesi: a breve ne sentiremo parlare sempre di più. Tra Meret e Szczęsny? Ora prenderei il polacco ma per una questione di esperienza. Nella passata stagione ha fatto un campionato sottotono mentre quest’anno lo vedo tornato protagonista”.

“MERET MERITA DI LAVORARE IN UNA PIAZZA CHE GLI DIA SERENITA'” – “Credo che sia giusto che a fine stagione le strade tra Meret e il Napoli si dividano. Io penso che Meret debba lavorare con tranquillità e serenità in una piazza che abbia fiducia in lui. E’ un ragazzo molto valido che ha già una buona esperienza e ritengo che ci possano essere delle squadre, anche italiane, che possono puntare su di lui. La Lazio è sistemata perché ha un ottimo portiere, mentre la Roma ha Rui Patricio che non convince particolarmente: perché non potrebbe puntare su Meret?” 

“CHRISTENSEN E’ IN CRESCITA GRAZIE ALLA SCUOLA ITALIANA DEI PREPARATORI DEI PORTIERI” –  “Christensen nelle prime partite che ha fatto non mi ha convinto tanto, infatti Terracciano si è tenuto il posto da titolare. Ieri sera ha fatto una grande prestazione contro il Parma e ha trascinato la squadra al passaggio del turno. In questi mesi ho notato che ha fatto dei miglioramenti notevoli. Terracciano sta facendo molto bene, anche se viene sempre criticato. Per me possono essere considerati come due titolari. Meret? Perché no, può essere un’opzione anche in ottica Fiorentina. In ogni caso voglio fare i complimenti alla scuola dei preparatori dei portieri italiani perché stanno facendo un grandissimo lavoro e si sono confermati tra i migliori al mondo”. 

“ONANA STA RISENTENDO DI UN MANCHESTER UNITED POCO SOLIDO” L’anno scorso ha fatto un grande campionato, ma ora è in totale difficoltà. Secondo me l’allenatore deve farlo riposare fisicamente e psicologicamente perché se no non ne viene fuori. Ma anche l’Inter ha fatto tanto bene al giocatore. La difesa nerazzurra l’anno scorso era molto solida e lo stesso portiere ne ha risentito in positivo, mentre ora al Manchester United c’è poca serenità e soprattutto manca compattezza difensiva. Io ero sicuro anche di Sommer quando è arrivato all’Inter e si sta dimostrando un portiere di assoluto livello, tanto che i nerazzurri sono una delle squadre con più clean sheet in Europa”. 

“MAIGNAN NON E’ DIVENTATO SCARSO MA SONO MOMENTI DELLA STAGIONE” “Maignan viene da grandi stagioni, mentre in quella attuale non sta mantenendo lo stesso livello ma perché sta seguendo la scia negativa del Milan. I giudizi vanno fatti anche sui momenti della stagione, non è che ora Maignan è diventato scarso”. 

“RUDI GARCIA HA TOLTO COMPATTEZZA: NON ERA L’UOMO GIUSTO” – “Dal momento in cui è andato via Spalletti io penso che Garcia abbia scalfito quella compattezza che aveva permesso al Napoli di vincere lo scudetto. Ho visto molti problemi all’interno dello spogliatoio e tante polemiche. Garcia non è stato l’uomo giusto per fare da successore a Spalletti, mentre Mazzarri può fare bene, conosce la piazza e l’ambiente. I giocatori ora non hanno più alibi e devono dimostrare di voler seguire la linea introdotta dal nuovo allenatore, anche per far capire che la squadra è forte come l’anno scorso”. 

 

Gestione cookie