Serie A, la Coppa d’Africa influisce sul mercato: pronta la rivoluzione a gennaio

La Coppa d’Africa condizionerà molto il resto della stagione: qual è la squadra di Serie A che sarà protagonista nel mercato di gennaio.

La Serie A non si ferma e continua a giocarsi anche durante le feste. Prima del nuovo anno ci sarà un’altra giornata, l’ultima per i calciatori che saranno convocati per la Coppa d’Africa. Un torneo che si disputerà in parallelo al campionato e condizionerà il mercato invernale di molte squadre, pronte a correre ai ripari a causa delle tante assenze.

Se durante la classica pausa per le Nazionali sono solitamente le big a perdere il maggior numero di giocatori, in questo caso riguardando soltanto i paesi africani possono risentirne maggiormente le piccole. A livello numerico se perdi un po’ di titolari, e non hai grandi garanzie in panchina, devi per forza sostituirli momentaneamente con nuovi acquisti.

Sebbene coloro che disputeranno la competizione potrebbero tornare prima del previsto in Italia, perché legati al percorso della propria nazionale, bisogna mettere in preventivo il peggiore dei casi ovvero oltre un mese di indisponibilità. La partita inaugurale infatti si giocherà sabato 13 gennaio mentre la finalissima è in programma domenica 11 febbraio.

Coppa d’Africa, allarme per il Lecce: Corvino al lavoro

La Coppa d’Africa 2024 condizionerà molte squadre europee, comprese alcune italiane come il Lecce che sarà una di quelle maggiormente “colpite” da questa competizione. Nelle prossime settimane infatti D’Aversa perderà tre elementi importanti della rosa che costringeranno Pantaleo Corvino a intervenire massicciamente sul mercato.

Coppa d'Africa, una squadra di Serie A costretta a fare mercato
Pantaleo Corvino, responsabile area tecnica del Lecce (LaPresse) – TVPlay.it

Dopo aver sognato a inizio campionato il Lecce si è assestato a metà classifica, oggi a sette punti di distanza dalla zona retrocessione, ma è ancora a metà del suo cammino per arrivare alla salvezza. Dopo la sconfitta preventivabile con l’Inter, i giallorossi sono chiamati a fare risultato nelle prossime partite nonostante qualche problema di formazione.

A partire dallo scontro diretto col Cagliari, in programma il 6 gennaio, l’allenatore dovrà fare a meno di Touba (Algeria), Rafia (Tunisia) e Banda (Zambia) senza contare gli infortuni come Dermaku che aumenta per esempio l’emergenza in difesa. Di sicuro quindi arriverà un nuovo centrale (al momento gli unici di ruolo sono Baschirotto e Pongracic con Blin adattabile) ma potrebbe esserci anche un innesto in mezzo al campo.

In attacco invece, visto anche le precarie condizioni di Almqvist, ci si attende l’acquisto di un esterno offensivo per chiudere almeno un colpo per reparto e assicurare un minimo di ricambio in un momento delicato. Non sarà facile trovare gli elementi giusti e subito pronti in un mercato storicamente complicato ma Corvino ha dimostrato di essere uno dei migliori soprattutto nelle difficoltà.

Impostazioni privacy