Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Milan, cercasi gol in Champions League: ricordate l’ultimo marcatore?

Milan, chi è stato l'ultimo marcatore in Champions League

Il Milan col PSG proverà a rompere il lunghissimo digiuno di gol in Champions League: chi è stato l’ultimo marcatore europeo dei rossoneri.

E’ l’ora nuovamente di tornare in campo in Champions League per il Milan che è quasi arrivato all’ultima chiamata. A metà del cammino della fase a gironi, i rossoneri si ritrovano ultimi nel temibile Gruppo F dove non ha ancora vinto una partita e soprattutto segnato un gol che ormai manca da tantissimo tempo in campo europeo.

Dopo la netta sconfitta per 3-0 al Parco dei Principi, la squadra di Pioli deve rialzarsi se vuole ancora avere qualche chance di qualificazione. A San Siro sarà fondamentale fare risultato contro i parigini, nella serata in cui Donnarumma giocherà per la prima volta davanti ai suoi ex tifosi, magari tornando a battere il portiere avversario.

Una circostanza mai verificata nelle prime tre giornate considerando anche il doppio pareggio per 0-0 contro Newcastle e Borussia Dortmund. Nonostante le tante occasioni avute, il Diavolo non è riuscito a buttare la palla in porta ma non è soltanto questione di sfortuna perché ormai la situazione si sta ripetendo da diverse partite.

Milan, quanto manca il gol in Europa: la speranza è Giroud

Nell’anno dello scudetto il Milan era una delle squadre più sfrontate e divertenti d’Europa che, tra le sue migliori qualità, aveva una fase offensiva molto prolifica. Un punto di forza che si è un po’ perso nell’ultimo periodo in cui la squadra fa molta fatica a trovare la via della rete non solo in Champions League ma anche in campionato come nella scorsa giornata con l’Udinese.

Milan, da quanto non segna in Champions League
Olivier Giroud, attaccante del Milan (LaPresse) – TVPlay.it

Insomma c’è qualcosa che non va nei meccanismi d’attacco dei rossoneri, diventati troppi prevedibili per le difese avversarie e con poche soluzioni per creare azioni pericolose. Non è un caso che in Serie A abbiano segnato meno di Inter e Napoli ma anche di Roma e Atalanta raccogliendo finora lo stesso score con 18 centri totali della Fiorentina.

Di questi 6 sono stati realizzati da Olivier Giroud, come al solito il miglior marcatore e trascinatore di una squadra sicuramente in difficoltà. E’ proprio sul centravanti francese, visto le prestazioni delle sue riserve, che il Milan ripone le maggiori speranze per togliersi questo peso sulle spalle e sbloccarsi dopo quasi 500 minuti a secco.

Il digiuno infatti non è circoscritto solamente a questa edizione ma diventa più lungo se si considera anche quella dell’anno scorso dove il Diavolo è uscito in semifinale con un parziale di 3-0 nel doppio derby contro l’Inter. Per trovare l’ultima rete europea quindi bisogna andare al 18 aprile, il giorno del ritorno dei quarti di finale col Napoli quando proprio Giroud, dopo aver sbagliato un rigore, segnò al 43′ il momentaneo vantaggio al Maradona poi decisivo per il passaggio del turno.

Gestione cookie