Inter, si complica Djalò: Juve pronta allo scippo

I piani di mercato dell’Inter rischiano di saltare e Marotta dovrà cambiare target, cos’è cambiato per l’affare Djalò e che c’entra la Juve.

L’Inter si appresta a portare a termine le ultime missioni per godersi delle feste natalizie decisamente felici. Dopo aver messo in cascina la qualificazione agli ottavi di Champions League ora c’è da respingere gli assalti della Juve alla vetta del campionato, senza sottovalutare anche l’impegno in Coppa Italia. Con una rosa così del resto Simone Inzaghi può lottare su tutti i fronti, tuttavia i nerazzurri non sono esenti da infortuni e tegole.

L’emergenza nel reparto difensivo infatti continua e oltre a Pavard, De Vrij e Dumfries, rischia un lungo stop anche il neo-acquisto Juan Cuadrado. Il colombiano ex Juventus infatti potrebbe essere costretto a finire sotto i ferri. L’operazione chirurgica infatti sembra essere l’unico modo per eliminare del tutto l’infiammazione al tendine d’Achille che tormenta il laterale destro, ma questo significherebbe anche circa 3 mesi di stop.

I nerazzurri però rischiano anche un’ulteriore grossa beffa, che potrebbe arrivare dal mercato. Sembrava infatti una formalità l’arrivo di Tiago Djalò, 23enne portoghese, transitato anche dalla Primavera del Milan che lo ha poi ceduto al Lille. Il difensore è in rotta con il club francese e ha già dichiarato di volere l’Inter, ma i piani si stanno complicando.

Perché la Juve (e non solo) si è inserita nell’affare Djalò

Mancano poco più di due settimane all’apertura del mercato di gennaio e i giochi iniziano a farsi seri. La capolista Inter che sembrava intenzionata a non chiudere operazioni di rilievo è costretta a rivedere i suoi piani, specialmente per quanto riguarda il reparto arretrato. Il primo squillo era arrivato già dallo stesso Djalò che nei giorni scorsi aveva fatto manifestato gradimento all’idea di vestire di nerazzurro già a gennaio.

Beppe Marotta molla Taremi
L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta – TvPlay.it

Il Lille però vuole 5 milioni per liberarlo prima di giugno e Marotta non sembrava intenzionato a sborsare la cifra in questione. Adesso però con un’emergenza in atto e la prospettiva che il portoghese, già reduce da un lungo infortunio, non veda il campo fino a fine stagione fa cambiare prospettiva all’Inter, che ora potrebbe considerare un esborso non preventivato e che Zhang non farebbe certamente a cuor leggero.

Una decisione da prendere in fretta a maggior ragione dal momento in cui questo stallo dei nerazzurri ha fatto incuriosire la concorrenza che sta iniziando ad accarezzare l’idea dello scippo. In prima fila infatti ecco la rivale Juventus, ma anche il Barcellona, con i bianconeri che dopo aver registrato le intrusioni nerazzurre su altri obiettivi sono pronti a rispondere con la stessa moneta.

Impostazioni privacy