Inter, doppio obiettivo al Franchi: sorpasso alla Juve e record storico da centrare

L’Inter è pronta a sfidare la Fiorentina nel posticipo: doppio obiettivo per i nerazzurri, pronti a tornare in testa alla classifica

Un sabato positivo per l’Inter, pur senza giocare. I nerazzurri seduti sul divano – anzi, in treno verso Firenze – hanno assistito alla frenata della Juventus contro l’Empoli, pressocché impossibile da pronosticare alla vigilia. Un passo falso che può cambiare completamente le carte in tavola ad una settimana dallo scontro diretto.

I nerazzurri, infatti, nonostante una gara in meno – da recuperare la gara con l’Atalanta rinviata causa Supercoppa – hanno già la possibilità di effettuare il controsorpasso, portandosi a +1 e virtualmente a +4 in caso di successo contro gli orobici. Di certo c’è che l’Inter può beneficiare di questo passo falso inatteso e volare sempre più verso il primo posto in solitaria ed il 20mo scudetto della sua storia.

Peraltro, in caso di successo contro la Fiorentina, la pressione nella sfida della prossima settimana ricadrebbe interamente sulla Juve che a quel punto non avrebbe più possibilità di sbagliare. C’è, però, da battere la Fiorentina e non sembra certo un’impresa semplice, anzi. L’Inter al franchi troverà un ambiente decisamente ostile – sportivamente parlando s’intende – vista la rivalità tra le due tifoserie ed anche la Viola ha grande voglia di riscatto dopo la mesta figura in Supercoppa, travolta dal Napoli in semifinale.

Inter, il primato da conquistare: non è mai accaduto

I Viola hanno qualche giorno in più di riposo nelle gambe e soprattutto il pubblico amico alle spalle. Inzaghi è cosciente delle difficoltà della gara ed ha già evidenziato tutte le possibili criticità. Come se non bastasse, il tecnico nerazzurro deve rinunciare anche a due pedine fondamentali del centrocampo, Calhanoglu e Barella entrambi squalificati. 

Inter primato
inter a Firenze per un primato assoluto (Ansa Foto) – Tvplay

Asllani e Frattesi saranno i due deputati a sostituirli e grande attenzione è rivolta soprattutto all’albanese che avrà in mano le chiavi del gioco nerazzurro. Peraltro l’Inter è a caccia di un primato quasi storico; fin qui, infatti, mai l’Inter è riuscita ad infilare quattro successi consecutivi a Firenze ed al momento la serie è aperta a tre vittorie negli ultimi tre incontri.

Di certo c’è che Inzaghi può contare sulla solidità difensiva della sua squadra; se nelle ultime tre gare di campionato i nerazzurri hanno sempre incassato un gol, in Supercoppa si è rivisto nuovamente un reparto blindato. E Sommer è pronto ora a conquistare il 18mo clean-sheet in stagione, dopo i 17 nelle 27 gare in cui ha difeso la porta dei nerazzurri.

Impostazioni privacy