Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

“Ecco il miglior centravanti d’Italia”. L’allenatore non ha dubbi

Scamacca esulta

Andrea Agostinelli, ospite fisso di TvPlay, ha parlato dei centravanti nel campionato italiano di Serie A, in particolare di Gianluca Scamacca, bomber dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini, e Dusan Vlahovic, numero 9 della Juventus di Allegri

Una serata quella di ieri che ha visto, sugli schermi di TvPlay, il ritorno anche di Andrea Agostinelli. Il mister, che nella scorsa stagione ha guidato il Benevento nel campionato italiano di Serie B, ha spaziato fra diversi temi per soffermarsi sui bomber della Serie A. La nostra lega è ricca di attaccanti, molti stranieri con gli italiani che sgomitano per farsi vedere ed apprezzare. Nelle ultime giornate si è messo molto in evidenza ad esempio Lautaro Martinez, capitano dell’Inter di Simone Inzaghi, così come sta facendo benissimo, nell’anno del ritorno in Serie A dopo l’esperienza in Inghilterra, Gianluca Scamacca, nuovo centravanti dell’Atalanta e protagonista delle parole di Agostinelli: “L’Atalanta è capace che in casa ti perde anche con una piccola, ma se stanno in giornata a livello fisico possono mettere in difficoltà anche le grandi squadre europee. Scamacca sta facendo molto bene, per me è lui l’attuale attaccante della Nazionale e faccio fatica ora a trovarne uno migliore”.

Non solo Scamacca: Agostinelli su Vlahovic

Andrea Agostinelli, dopo aver fissato il suo focus su Gianluca Scamacca, ha parlato anche di Dusan Vlahovic. Il centravanti della Juventus di Massimiliano Allegri, dopo un buon inizio di campionato, sembra tornato ai vecchi problemi fra un rendimento non eccelso e qualche difficoltà nel gioco imbastito dal tecnico livornese.

Agostinelli in panchina
Andrea Agostinelli – Lapresse

Ecco le parole di Agostinelli su Vlahovic: “E’ un grande giocatore ma non capisco perché non ci sia ancora stato questo salto di qualità, non so se per colpa degli infortuni, ma non è scontato che un calciatore ‘esploda’. Quando si dice che uno a 20 anni è forte e a 25 lo sarà ancora di più non è vero. Il salto di qualità è composto da tante sfumature. Ho visto tanti giocatori forti che poi potevano fare molto di più”. 

dirette costanti ogni giorno da tutto il mondo

TvPlay.it proprietà di WEB 365 Srl – Piazza Tarquinia 5 – 00183 Roma RM – P.Iva IT12279101005 – redazione@tvplay.it
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma con numero 62/2023 del 17/04/2023

Gestione cookie