MOSCARDELLI: “POCO OTTIMISMO PER L’ITALIA. CHIESA HA LANCIATO UNA FRECCIATA AD ALLEGRI”

Davide Moscardelli è intervenuto ai microfoni di TvPlay in occasione del Social Football Summit. Queste le sue parole in trasmissione.

Oggi allo stadio Olimpico si sta tenendo il Social Football Summit, kermesse di rilievo della football industry al quale stanno partecipando molti personaggi di rilievo del panorama calcistico italiano. Le telecamere e i microfoni di TvPlay hanno agganciato tra gli altri anche il bomber Davide Moscardelli.

“CONTAVA IL RISULTATO” – “Vedendo la partita non credo c’è tanto ottimismo però l’importante era il risultato. Sicuramente bisognava qualificarsi quindi siamo siamo felici di questo e nel frattempo anche per mister Spalletti ci sarà modo di migliorare ancora. Non era semplice né scontato, però alla fine il risultato era quello che contava quindi siamo contenti così”.

“IL POSSIBILE RIGORE PER L’UCRAINA” – “A parti invertite non so cosa avrei pensato. Era al limite e sicuramente non ci sarebbe stato niente scandaloso ad aver assegnato il rigore. Come non c’è in questo caso perché il contatto sembra molto lieve se c’è stato però. Naturalmente la dinamica a velocità normale e ci ha messo un po’ paura, ma meglio così… chiaramente per noi!”

“SPALLETTI FA BENE A CHIAMARE CHI STA MEGLIO FISICAMENTE” – “Ormai a questi livelli devi stare bene perché devi poter correre tutti i 90 minuti e devi avere la mente libera. Alcuni giocatori dell’Italia non li conosceva, altri li aveva allenati, ha chiamato qualche giovane nuovo per iniziare a fare qualche esperienza e per farsi trovare un po’ più pronti quando potrebbe avere l’occasione di farli debuttare” 

“SCAMACCA POTEVA FARE MEGLIO” – “Giusto far partire Raspadori per quello che aveva fatto, poi nel secondo tempo ci stava mettere dentro un giocatore più fisico, anche se Scamacca poteva dare qualcosa in più”

“JORGINHO GIOCATORE MOLTO VALIDO” – “Per il gioco di Spalletti può essere una cosa positiva, perché per fare possesso palla e per la tecnica di palleggio Jorginho è un giocatore molto valido. Naturalmente a Barella non ci puoi rinunciare per la sua dinamicità quindi secondo me è lui quello che serve di più a centrocampo”

“BUONGIORNO È STATO FORTE MENTALMENTE” – “Giocare con il peso di un’ammonizione una partita così delicata e con il risultato in bilico fino alla fine un po’ ti condiziona, quindi sicuramente è stato forte mentalmente, è stato concentrato fino alla fine e questo è un valore aggiunto in queste partite dove ci si gioca tanto.

“IL GIOCO DI SPALLETTI AIUTA DI PIÙ CHIESA” – “Il campo non mente mai. Ha fatto un’ottima prestazione e ha fatto due gol, che per uno che non segna tantissimo ma in Nazionale ci riesce con continuità significa che qualcosa c’è. Magari il gioco di Spalletti lo aiuta di più, anche se l’avversario della prima partita era un po’ più semplice. Poi ha anche lanciato una frecciatina ad Allegri, quindi vediamo adesso come si comporterà e che succederà anche in campionato”

“JUVENTUS-INTER DIRÀ PIÙ COSE SUI BIANCONERI” – “C’è sempre stata rivalità e c’è anche quest’anno soprattutto perché sono le due prime forze del campionato. Sarà una partita non decisiva sicuramente, che però può dire tanto soprattutto sulla Juve. Perché a differenza di quando dicevano di puntare solo al quarto posto ormai sono lì e il fatto che non hanno le coppe ha un valore aggiunto”.

Impostazioni privacy